Coltivare i funghi in casa: bastano una bottiglia di plastica e un pò di paglia. Ecco come

Coltivare i funghi in casa, un sogno impossibile o un’iniziativa fattibile con poche risorse a disposizione? A quanto pare, la risposta a questa domanda è più vicina alla seconda opzione che alla prima. Questo, a patto che vengano assicurati impegno e precisione nelle semplici quanto importanti azioni da intraprendere per avviare la nascita di funghi tra le mura domestiche. Tutto ciò è realizzabile anche usando mezzi di fortuna, come una comune pentola, una bottiglia in plastica e del cotone. Vediamo come:

Procurarsi un fungo maturo (di specie non velenosa), tagliarlo in pezzi grandi e introdurre il tutto in un frullatore con un pò d’acqua. Se avrete fatto le cose per bene, il risultato dovrebbe essere qualcosa di simile ad una pappella molto liquida. Dopodiché, passiamo alla paglia (o al fieno):

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Anzitutto, sarà necessario sterilizzarla. Per questo, sarà sufficiente posizionare la paglia all’interno di una pentola, aggiungere dell’acqua e, dopo l’inizio della bollitura, lasciare bollire per circa 30 minuti. Quindi, scolate la paglia ed unitela con la pappella a base di fungo. Girare energicamente, facendo amalgamare il tutto. Più verranno mescolate per bene, maggiore sarà la probabilità di buona riuscita per la crescita di funghi. Adesso, servirà una bottiglia con il collo tagliato:

Cominciate ad introdurre la paglia mescolata con il fungo all’interno della bottiglia di plastica, pressandola. Recuperate il collo della bottiglia precedentemente tagliato, copritelo con del cotone e posizionatelo all’incontrario verso la paglia (come se fosse un imbuto ma con l’estremità chiusa dal cotone). Dopodiché, lasciate riposare senza ulteriori interventi. Dopo alcune settimane, dovreste cominciare ad assistere alle graduali fasi di nascita e crescita dei funghi:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Quando comincierete a notare i primi segnali della “fioritura”, utile potrà rivelarsi effettuare alcuni intagli nel bel mezzo della bottiglia, aggiungendo del terriccio fertile sulla parte superiore. Dopo alcune settimane, dovrebbero spuntare i primi funghi. La comparsa degli organismi dovrebbe verificarsi non solo sulla parte superiore, ma anche in tutte le altre zone laterali soggette a precedenti intagli. Una volta coltivati i vostri funghi, potrete ripetere il procedimento all’infinito, garantendovi così la vostra coltivazione personale di funghi in casa. A tal proposito, riportiamo qui sotto il link ad un interessante video-tutorial diffuso su YouTube (in lingua italiana):

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo, nel caso in cui abbiate dubbi sulla tipologia del fungo in vostro possesso, l’importanza di avvalersi di consigli di esperti per evitare situazioni spiacevoli (come la coltivazione accidentale di funghi velenosi!). A tal proposito, riportiamo qui sotto alcune interessanti guide disponibili su Amazon:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Guida completa al riconoscimento dei funghi:

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.