Viaggio nella miniera di sale scoperta da Alessandro Magno, li dove viene estratto il famoso “sale himalayano” – Storia, FOTO e VIDEO della seconda miniera più grande al mondo

wikimedia.org

La miniera di sale di Khewra (o miniera di sale di Mayo) si trovano a Khewra , a nord di Pind Dadan Khan, una suddivisione amministrativa del distretto di Jhelum, regione del Punjab, Pakistan. La miniera si trova nella Salt Range , altopiano di Potohar, che sorge dalla pianura indo-gangetica, ed è la seconda più grande al mondo.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La miniera è famosa per la sua produzione di sale rosa Khewra, spesso commercializzato come sale himalayano, ed è una grande attrazione turistica, attirando fino a 250.000 visitatori all’anno. La sua storia risale alla sua scoperta da parte delle truppe di Alessandro nel 320 aC, ma iniziò a commerciare in epoca Mughal. Il tunnel principale a livello del suolo è stato sviluppato dal Dr. H. Warth, un ingegnere minerario, nel 1872 durante il dominio britannico:

- Prosegue dopo la pubblicità -
wikimedia.org

Dopo l’indipendenza, il BMR ha preso possesso delle miniere fino al 1956 e poi il PIDC ha posseduto le miniere fino al 1965. Dopo la guerra India-Pakistan nel 1965, il WPIDC ha assunto l’amministrazione delle miniere di sale e nel 1974, la Pakistan Mineral Development Corporation ha rilevato la miniera, che rimane ancora la più grande fonte di sale nel paese, producendo più di 350.000 tonnellate all’anno di circa il 99% di salgemma pura.  Le stime delle riserve di sale nella miniera variano da 82 milioni di tonnellate a 600 milioni di tonnellate.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La miniera di sale di Khewra è anche conosciuta come Mayo Salt Mine, in onore di Lord Mayo, che la visitò come viceré dell’India. Le riserve di sale a Khewra furono scoperte quando Alessandro Magno attraversò la regione di Jhelum e Mianwali durante la sua campagna indiana. La miniera fu scoperta, tuttavia, non da Alessandro, né dai suoi alleati, ma dai cavalli del suo esercito, quando furono trovati a leccare le pietre. Anche i cavalli malati del suo esercito si ripresero dopo aver leccato le pietre di salgemma. Durante l’ era Mughal il sale veniva scambiato in vari mercati, fino all’Asia centrale. Alla caduta dell’impero Mughal, la miniera fu rilevata dai sikh. Hari Singh Nalwa , il comandante in capo sikh, condivideva la gestione della catena del sale con Gulab Singh , il raja di Jammu. Il primo controllava la miniera di Warcha , mentre il secondo deteneva Khewra. Il sale estratto durante il dominio sikh veniva sia mangiato che usato come fonte di reddito.

- Prosegue dopo la pubblicità -
L’ingresso della miniera

Nel 1872, qualche tempo dopo aver conquistato il territorio dei Sikh, gli inglesi svilupparono ulteriormente la miniera. Trovarono l’attività mineraria inefficiente, con gallerie e ingressi irregolari e stretti che rendevano difficile e pericoloso il movimento degli operai. La fornitura di acqua all’interno della miniera era scarsa e non c’era un deposito per il sale estratto. L’unica strada per la miniera era su un terreno difficile e roccioso. Per affrontare questi problemi il governo ha livellato la strada, costruito magazzini, fornito un approvvigionamento idrico, migliorato gli ingressi e le gallerie e ha introdotto un meccanismo migliore per l’estrazione del sale. Sono state introdotte sanzioni per il controllo del contrabbando di sale.

La miniera di sale di Khewra è scavata all’interno della base di uno spesso strato di Ediacaran altamente piegato , fagliato e allungato fino alle evaporiti del primo Cambriano della Formazione della Catena del Sale. Questa formazione geologica è costituita da uno strato basale di salgemma cristallina , intercalato da sali di potassio. Questo strato basale è ricoperto da marne gypsiferous , che è coperto da strati intercalati di gesso e dolomite con cuciture rare di scisti bituminosi. Questi strati sono ricoperti da 200 a 500 metri (660 a 1.640 piedi) di Neoproterozoic a Eocene rocce sedimentarie che si sono sollevato ed eroso insieme con la formazione di sale Gamma per creare la distanza sale al margine meridionale del Pothohar Plateau. Le evaporiti dall’Ediacarano al primo Cambriano della Formazione Salt Range sono state spinte verso sud su rocce sedimentarie dal Neoproterozoico all’Eocene di molti chilometri, che hanno incorporato tettonicamente frammenti degli strati più giovani sottostanti all’interno di queste evaporiti. La catena del sale è il margine meridionale di una ben descritta cintura di pieghe e spinte, che è alla base dell’intero altopiano di Pothohar e si è sviluppata a sud dell’Himalaya a causa della collisione in corso tra l’India e l’Eurasia.

- Prosegue dopo la pubblicità -
wikimedia.org

I palinomorfi (microfossili organici) sono stati usati per fare inferenze sull’età della formazione della catena del sale e dei suoi strati di sale che sono esposti all’interno della miniera di sale di Khewra. Ad esempio, mentre lavorava con il Geological Survey of India negli anni ’30 e ’40, Birbal Sahni riferì di aver trovato prove di angiosperme , gimnosperme e insetti all’interno della miniera che riteneva originarie del periodo Eocene. Tuttavia, sulla base di ulteriori dati geologici, ricerche successive hanno concluso che questi palinomorfi erano contaminanti.

wikimedia.org

Le stime delle riserve totali di sale nelle miniere vanno da 82 milioni di tonnellate a oltre 600 milioni di tonnellate. In forma grezza contiene quantità trascurabili di calcio, magnesio, potassio, solfati e umidità; contiene anche ferro, zinco, rame, manganese, cromo e piombo come oligoelementi. Il sale di Khewra, noto anche come sale di Khewra , è rosso, rosa, bianco sporco o trasparente. [30]Nei primi anni del dominio britannico, la miniera di Khewra produceva da 28.000 a 30.000 tonnellate all’anno; è aumentato a circa 187.400 tonnellate all’anno per i cinque anni fiscali che terminano dal 1946 al 1947 ea 136.824 tonnellate per i due anni che terminano dal 1949 al 1950 con il lavoro sistematico introdotto dal dottor H. Warth. La produzione della miniera è stata segnalata nel 2003 in 385.000 tonnellate di sale all’anno, che ammontano a quasi la metà della produzione totale di salgemma del Pakistan. A quel ritmo di produzione, il tunnel dovrebbe durare per altri 350 anni.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La miniera comprende diciannove piani, di cui undici sotterranei. Dall’ingresso, la miniera si estende per circa 730 metri (2440 piedi) nelle montagne e la lunghezza totale dei suoi tunnel è di circa 40 km (25 miglia). L’ estrazione viene eseguita utilizzando il metodo della stanza e del pilastro , estraendo solo la metà del sale e lasciando la restante metà per sostenere ciò che è sopra. [34] La temperatura all’interno della miniera rimane di circa 18-20 °C (64-68 °F) durante tutto l’anno. Il binario ferroviario delle miniere di sale di Khewra a scartamento ridotto da 2 piedi ( 610 mm ) posato durante l’era britannica viene utilizzato per portare il sale fuori dalla miniera in vagoni ferroviari.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il sale di Khewra è il salgemma più conosciuto del Pakistan. È usato per cucinare, come sale da bagno , come salamoia e come materia prima per molte industrie, tra cui un impianto di carbonato di sodio creato da AkzoNobel nel 1940. Anche il sale della miniera di Khewra è usato per realizzano oggetti decorativi come lampade, vasi, posacenere e statue,  che vengono esportati negli Stati Uniti, in India e in molti paesi europei. L’uso del salgemma per realizzare oggetti artistici e decorativi iniziò durante l’era Mughal, quando molti artigiani ne realizzavano stoviglie e decorazioni. Warth introdusse l’uso di atornio per ritagliare opere d’arte dal salgemma, poiché lo trovava simile al gesso nelle caratteristiche fisiche. Nel 2008 il governo del Pakistan ha deciso di svendere diciassette organizzazioni redditizie tra cui le miniere di sale di Khewra, ma il piano è stato accantonato. La miniera è ora gestita dalla Pakistan Mineral Development Corporation , un dipartimento del governo. Link video:

- Prosegue dopo la pubblicità -

La miniera di sale di Khewra è una grande attrazione turistica, con circa 250.000 visitatori all’anno, che le fanno guadagnare considerevoli entrate. I visitatori vengono portati nella miniera sulla ferrovia delle miniere di sale di Khewra.  All’interno vi sono numerose pozze di acqua salata. Il Badshahi Masjid fu costruito nei tunnel minerari con mattoni di sale multicolori una cinquantina di anni fa. Altre sculture artistiche nella miniera includono una replica di Minar-e-Pakistan , una statua di Allama Iqbal , un accumulo di cristalli che formano il nome di Muhammad in urdu , un modello delGrande Muraglia Cinese e un altro della Mall Road di Murree. Nel 2003 sono state realizzate due fasi di sviluppo delle strutture e delle attrazioni turistiche, per un costo complessivo di 9 milioni di rupie. Nel 2007 è stato istituito un reparto clinico con 20 posti letto, costato 10 milioni di rupie, per il trattamento dell’asma e di altre malattie respiratorie mediante la terapia del sale . L’evento “Visit Pakistan Year 2007” includeva un safari in treno alla miniera di sale di Khewra. Nel febbraio 2011 le ferrovie pakistane hanno iniziato a operare treni speciali per i turisti provenienti da Lahore eRawalpindi a Khewra. A tal fine la stazione ferroviaria di Khewra è stata ristrutturata con l’aiuto di una ditta privata. Altre attrazioni per i visitatori nella miniera includono la Sala delle Assemblee alta 75 metri (245 piedi); Pul-Saraat , un ponte di sale senza pilastri su uno stagno salato profondo 25 metri (80 piedi); Sheesh Mahal (Palazzo degli Specchi), dove i cristalli di sale sono rosa chiaro; e un caffè. Link video:

Come vengono estratti 800 milioni di libbre di sale himalayano ogni anno | Grande affare – VIDEO:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Anche se la sua commercializzazione è criticata dagli ambientalisti – che ritengono la raccolta di queso sale impattante e minacciosa per la tutela del territorio – sul web questo sale continua ad essere venduto. Alcuni esempi su Amazon:

https://amzn.to/3HgP7CP

https://amzn.to/3qp8iUf

https://amzn.to/3Jnlth9

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.