Ucraina: ecco perché Google Maps ha bloccato le informazioni sul traffico veicolare in tempo reale

Il servizio offerto da Google Maps – che, quotidianamente, consente a milioni di automobilisti di non rimanere incastrati nel traffico veicolare – è stato momentaneamente bloccato per evitare che le informazioni riportate sul traffico in Ucraina possano essere utilizzate a fini bellici:

Ecco perché la società madre di Google, Alphabet, ha deciso di disabilitare temporaneamente i dati sul traffico in tempo reale sulla sua app Maps in Ucraina, riferisce Vice. La società ha confermato la mossa domenica dopo essersi consultata con i funzionari ucraini mentre il paese respinge un’invasione dell’esercito russo. Sebbene le app di mappe siano in genere utilizzate per aiutare i civili a navigare per le strade, possono anche offrire spunti sorprendenti a osservatori attenti. Ad esempio, l’app di fitness Strava una volta ha rilasciato dati sui percorsi di corsa dei suoi utenti e ha rivelato accidentalmente l’ubicazione di basi militari segrete:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Più di recente, Jerry Lewis, (non il noto attore comico defunto ma un omonimo, esperto di intelligence open source e professore di non proliferazione nucleare al Middlebury College), ha visto i segni dell’iniziale invasione russa esaminando gli ingorghi al confine ucraino tramite Google Maps. “Penso che siamo stati i primi a vedere l’invasione“, ha detto Lewis a Motherboard . “E l’abbiamo vista in un’app per il traffico“. Sebbene Lewis abbia utilizzato i dati per assistere all’invasione dell’Ucraina in tempo reale, ha sottolineato che i dati potrebbero anche mettere a rischio la vita di civili e dell’esercito ucraino.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Penso che le aziende di big data spesso non vogliano affrontare l’utilità dei loro dati”, ha detto Lewis a Motherboard . “Voglio dire, è bello quando lo facciamo, giusto? Forse è meno bello se i russi fossero in grado di fare qualcosa di simile, sai, individuare un’offensiva degli ucraini”. Quindi ha senso solo che Alphabet abbia deciso di interrompere temporaneamente il servizio mentre i salari di guerra in Ucraina. Indipendentemente da ciò, è un esempio che fa riflettere di come anche le tecnologie più banali possano avere conseguenze indesiderate.

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.