Il Voyager 1 della NASA sta inviando dati misteriosi da oltre il nostro sistema solare

Il Voyager 1 della NASA prosegue il suo viaggio oltre il nostro Sistema Solare, 45 anni dopo il suo lancio. Ma ora la navicella spaziale veterana sta inviando dati insoliti, lasciando perplessi i suoi ingegneri:

Nel mese di maggio del 2022, la NASA ha dichiarato che anche se la sonda sta continuando a funzionare, le letture del suo sistema di articolazione e controllo dell’assetto – AACS in breve – non sembrano corrispondere ai movimenti e all’orientamento del veicolo spaziale, suggerendo che la sonda spaziale non sarebbe più capace di registrare la sua posizione esatta. L’AACS è essenziale per la Voyager per inviare dati alla NASA sull’ambiente interstellare circostante poiché mantiene l’antenna del velivolo puntata proprio verso il nostro pianeta. “Un mistero come questo è una specie di corso in questa fase della missione Voyager” , ha detto in una dichiarazione Suzanne Dodd, project manager per Voyager 1 e 2  presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA. I veicoli spaziali hanno entrambi quasi 45 anni, il che è molto al di là di quanto previsto dai pianificatori della missione“. La NASA ha affermato che il gemello della Voyager 1 la sonda Voyager 2, invece, si sta comportando normalmente:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Lanciato nel 1977 per esplorare i pianeti esterni del nostro sistema solare, il Voyager 1 è rimasto operativo ben oltre le aspettative e continua a inviare informazioni sui suoi viaggi di ritorno sulla Terra. Il velivolo pionieristico ha lasciato il nostro Sistema Solare ed è  entrato nello spazio interstellare nel 2012. Ora si trova a 14,5 miliardi di miglia di distanza dalla Terra, il che lo rende l’oggetto creato dall’uomo più distante. La NASA ha affermato che da ciò che i suoi ingegneri possono dire, l’AACS di Voyager 1 sta inviando dati generati casualmente che “non riflettono ciò che sta effettivamente accadendo a bordo“. Ma anche se i dati di sistema suggeriscono il contrario, l’antenna del veicolo spaziale sembra essere correttamente allineata:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Voyager sta ricevendo ed eseguendo comandi dalla NASA, inviando i dati alla Terra. Ha affermato che finora il problema del sistema non ha portato la vecchia navicella spaziale ad entrare in “modalità sicura”, durante la quale svolge solo operazioni essenziali. “Fino a quando la natura del problema non sarà compresa meglio, il team non può prevedere se ciò potrebbe influire sul tempo in cui il veicolo spaziale può raccogliere e trasmettere dati scientifici”, ha affermato la NASA. Dodd e il suo team sperano di capire cosa sta spingendo l’emissario robot dalla Terra a inviare dati spazzatura. Ci sono alcune grandi sfide per il team di ingegneri”, ha affermato Dodd. Uno dei principali: ci vogliono 20 ore e 33 minuti di luce per raggiungere l’attuale posizione interstellare della Voyager, quindi un messaggio di andata e ritorno tra l’agenzia spaziale e la Voyager richiede due giorni. “Ma penso che se c’è un modo per risolvere questo problema con l’AACS, il nostro team lo troverà”, ha aggiunto Dodd.

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.