Tricheco “pigro” rischia di far affondare le imbarcazioni del porto di Oslo. Ma dietro questo fenomeno apparentemente buffo ci sono aspetti drammatici legati ai cambiamenti climatici – VIDEO

Un grosso esemplare di tricheco adulto – battezzato con il nome di “Freya” – sta causando problemi ai proprietari di alcune imbarcazioni ormeggiate nel porto di Oslo, in Norvegia:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Con i suoi 700 kg di peso, infatti, il tricheco mette a rischio affondamento alcune barche a causa dell’abitudine ad addormentarsi su di esse. Un’abitudine che non andrebbe assolutamente contrastata poiché, i trichechi, pur avendo un aspetto simpatico, sono animali selvatici capaci di difendersi. Kjell Isaksen, biologo dell’Agenzia norvegese per l’ambiente urbano, ha chiarito che poiché l’animale “preferisce imbarcazioni con una poppa bassa senza un grande motore fuoribordo che ostacoli i suoi movimenti, i naviganti dovrebbero considerare di ormeggiare le barche con la poppa verso la banchina: in questo modo ci sarebbero molte meno possibilità che il tricheco ci salga sopra e provochi danni”. Mentre il grosso mammifero acquatico è stato definito scherzosamente un “tricheco pigro”, dietro questo insolito comportamento potrebbe esserci una storia drammatica legata ancora una volta ai cambiamenti climatici:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Secondo alcuni media norvegesi, il tricheco potrebbe essere considerato un vero e proprio “rifugiato climatico” a causa della riduzione delle masse di ghiaccio. Lo ricordava anche un programma naturalistico girato su NRK che rivelava una “montagna di trichechi” sul versante russo della Callotta settentrionale. I banchi di ghiaccio su cui di solito si fermavano erano scomparsi, quindi cercarono rifugio su una scogliera rocciosa e collinosa. Caddero l’uno sull’altro, morendo. Segno del tutto evidente di una natura sbilanciata. Un fenomeno – quello dei trichechi nelle coste abitate – che sembra intensificarsi:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

come riportato da un altro sito web norvegese, infatti, un altro grande esemplare di tricheco è apparso nel comune di Senja a Troms e nel Finnmark, con grande entusiasmo della popolazione locale. Una famiglia è già riuscita a battezzare il tricheco “Walrosette”. Una convivenza che può quindi concretizzarsi in maniera costruttiva, nonostante qualche disagio. Link video:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonti:

https://www.vg.no/nyheter/innenriks/i/k62qEA/freya-har-faatt-en-utfordrer-ny-hvalross-observert

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo >https://t.me/globochannel<. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina >www.facebook.com/GloboChanneldotcom<. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1, su instagram.com/globo_channe_ita/ e su linkedin.com/company/globochannel.