Polpo casper: il cefalopode che somiglia ad un fantasmino vive a 4.000 metri di profondità. È stato scoperto nel 2016 e non ha ancora svelato tutti i suoi segreti

È noto che i polpi sono uno degli animali più affascinanti che esistono sulla Terra, anche se spesso di loro non sappiamo quasi nulla. Esistono molte specie diverse, ma condividono tutte una caratteristica comune: un livello di intelligenza molto sviluppato. Esistono molte specie di cefalopodi, ma tra tutte forse quella che ha attirato di più l’attenzione negli ultimi anni è il polpo fantasma o polpo Casper, così chiamato perché ricorda molto il carattere accattivante del film con questo nome, con il suo caratteristico colore bianco bluastro:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questa specie spettrale di polpo è stata scoperta per caso durante una missione svolta dalla National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA). È successo durante una spedizione al largo delle Hawaii a febbraio 2016 dalla nave Okeanos Explorer, mentre stava effettuando studi geologici. Gli scienziati sono rimasti sorpresi nell’osservare per la prima volta un polpo con tali caratteristiche:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo animale è particolarmente insolito in quanto manca delle tipiche cellule pigmentate, chiamate cromatofori, e in quanto manca di molta struttura muscolare”, ha detto lo zoologo NOAA Michael Vechioni. Non sorprende che questa specie di polpo non sia stata scoperta prima, poiché vive in luoghi molto profondi, in particolare a 4.000 metri sotto la superficie dell’oceano. La sua caratteristica principale è l’assenza di sfumature variegate in tutto il suo corpo. La mancanza di pigmentazione è quindi un segno dei loro tratti distintivi . Del resto non necessita di alcuna pigmentazione specifica vista la profondità a cui vive. Questa mancanza di pigmentazione è dovuta, tra gli altri fattori, alla mancanza di illuminazione sufficiente nel loro ambiente. Tuttavia, il cambiamento climatico sta producendo grandi cambiamenti nella sua natura, poiché è influenzato dalle temperature dell’acqua in costante cambiamento. Questa circostanza influisce sia sulle loro dimensioni che sulla loro dieta, ma gli scienziati stanno ancora studiando questo problema in dettaglio. È un polpo di piccole dimensioni che si distingue per avere una sola fila di ventose su ogni tentacolo invece delle due che solitamente hanno questi animali. La sua consistenza è abbastanza gelatinosa e quasi trasparente, il che lo rende un polpo davvero eccezionale:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Un articolo pubblicato sulla rivista Current Biology l’anno dopo la scoperta ha rivelato che questi spettrali polpi di acque profonde depongono le uova sugli steli morti delle spugne che sono spesso attaccate a noduli ricchi di metalli sul fondo del mare che sono sempre più preziosi dal punto di vista commerciale perché sono utilizzato nei telefoni cellulari e nei computer. “Presumibilmente, la femmina di ottopode alleva queste uova, probabilmente per il tempo necessario alla schiusa, che potrebbe essere un certo numero di anni“, afferma Autun Purser dell’Alfred Wegener Institute (AWI) – Helmholtz Center for Polar and Marine Research in Germania. “L’osservazione inquietante è importante, poiché queste spugne crescono solo in alcune aree di piccoli noduli duri o croste rocciose di interesse per le compagnie minerarie, a causa del metallo che contengono, incluso il manganese”, aggiunge. “La rimozione di questi noduli può quindi mettere in pericolo il ciclo di vita di questi polpi”. Le loro caratteristiche fisiche sembrano variare leggermente a seconda di dove vivono e del tipo di acqua che li circonda. Secondo le informazioni di Techeblog, è stato dimostrato che più tropicali sono le acque in cui si trova, più lunghe e sottili sono le braccia di questa insolita specie di polpo:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo fatto ha un’implicazione diretta in termini di quanto sia facile da nutrire. Anche così, non è stato possibile condurre studi dettagliati su questa particolare specie, quindi non è possibile determinare come sopravviva e cosa condivide con altri cefalopodi. C’è, quindi, rileva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, un ampio campo di esplorazione in sospeso su questa specie, che per il momento si riserva i segreti che custodisce.

#polpo #octopus #hawaii #polpocasper #polpofantasma

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo >https://t.me/globochannel<. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina >www.facebook.com/GloboChanneldotcom<. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1, su instagram.com/globo_channe_ita/ e su linkedin.com/company/globochannel.