Trombe Wall, come climatizzare una casa solo attraverso la luce del sole

La sostenibilità ambientale e, anche, dell’economia domestica, sono due argomenti di peso per contenere i consumi energetici. E questo ha molto a che fare con la spesa per il riscaldamento e il raffreddamento della casa. Si stima infatti che mantenere calda la casa rappresenti almeno la metà della bolletta elettrica .

In questo contesto, non sorprende che approcci costruttivi alternativi acquisiscano importanza, come nel caso del muro Trombe. Non suona un campanello? Non è insolito, poiché questo sistema di condizionamento passivo risale alla seconda metà del XIX secolo. Tuttavia, la sua validità è evidente grazie alla sua efficacia e alla facilità di applicazione. Per questo, dettagliamo i vantaggi di questo meccanismo, il suo funzionamento e cosa serve per climatizzare una casa solo attraverso la luce del sole.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Cos’è il Trombe wall e come funziona?
Come abbiamo accennato in precedenza, si tratta di un sistema ideato e brevettato da Edward Morse nel 1881. Tuttavia, l’idea è passata inosservata per decenni fino a quando, intorno agli anni ’60, ha iniziato ad essere applicata nei progetti di costruzione di case solari passive.

- Prosegue dopo la pubblicità -

In questo senso, ciò che questo meccanismo ottiene è che l’interno di una casa mantenga una temperatura stabile , sia in estate che in inverno, grazie alla luce naturale. Sintonizzando un po’ di più, l’aria condizionata si ottiene con i guadagni di calore solare.

Perché ciò avvenga sono necessari diversi componenti che, in ogni caso, sono facilmente inseribili in qualsiasi abitazione unifamiliare, senza bisogno di essere esperti del settore.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Come si costruisce una parete trombe?
Per abilitare questo sistema di condizionamento passivo, sono essenziali almeno quattro elementi :

- Prosegue dopo la pubblicità -
  • Il muro, certo, ma non uno qualsiasi. Questo deve avere il giusto orientamento per essere esposto al sole per quante più ore possibili. Inoltre, deve essere opaco e, come ultimo requisito, deve essere realizzato con materiali ad alta massa termica , come adobe, cemento o addirittura acqua. In genere queste pareti tendono ad avere uno spessore compreso tra i venti ei quaranta centimetri.
  • Un vetro traslucido posto parallelamente alla parete. Se si vuole massimizzare l’efficienza dell’impianto, il più consigliabile sarebbe un vetro basso emissivo per ridurre, così, le dispersioni termiche. Con questa componente si ottiene una sorta di effetto serra determinante per il funzionamento del meccanismo.
  • Camera tra la parete e il vetro. Sebbene non sia un componente in sé, è sicuramente un aspetto chiave. Pertanto, tra la parete e il vetro deve essere lasciato uno spazio libero compreso tra due e 15 centimetri. In questa fascia verrà mantenuto il calore generato dalla luce che attraversa il vetro e che viene assorbita e accumulata sulla parete. Allo stesso modo, lo strato esterno vetrato impedisce, o almeno minimizza, le fuoriuscite di radiazioni.
  • Prese d’aria. Anche quest’ultimo tassello è fondamentale poiché, senza di esso, come si fa a convogliare l’aria calda dall’esterno verso l’interno, o viceversa? Questo tipo di griglia nella parte superiore e inferiore del muro si occuperà proprio di questo, oltre ad aiutare gli abitanti della casa a prevenire le correnti d’aria che la raffreddano di notte o quelle che portano a un riscaldamento eccessivo.

Vantaggi del muro Trombe.
Questo semplice meccanismo che, nella sua essenza, funziona secondo gli stessi principi di una serra, offre come principale vantaggio la climatizzazione di una casa senza la necessità di ricorrere a sistemi di riscaldamento o condizionamento.

Questo, ovviamente, a condizione che la parete Trombe sia ben configurata per ottimizzare il trasferimento del calore esterno durante l’inverno, in cui eviterebbe anche dispersioni di temperatura interna.

- Prosegue dopo la pubblicità -

D’estate, dal canto suo, una facciata ben progettata secondo questi principi attenuerebbe il calore in eccesso. A titolo esemplificativo, si stima che una parete di circa 40 cm trattenga il calore per almeno otto ore prima che raggiunga l’interno della casa, il che darebbe una pausa nelle ore centrali di una giornata estiva, e acclimaterebbe l’abitazione al calar della notte.

Oltre a tutto quanto sopra, questa opzione per la climatizzazione sostenibile ha, tra i suoi punti di forza, la semplicità di condizionamento di questo meccanismo, nonché lo sforzo minimo che richiede una volta attivato. A quel punto, chiunque opti per questo modello per migliorare l’efficienza energetica della propria abitazione , potrà acclimatarla solo attraverso la luce che proviene dal sole.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Svantaggi di una parete Trombe.
Anche le pareti Trombe hanno i loro svantaggi. Ad esempio, gli spazi che non sono ben isolati per evitare dispersioni di calore potrebbero non raccogliere mai i veri benefici della radiazione solare . Tuttavia, tieni presente che quegli spazi saranno inefficienti indipendentemente dalla fonte di calore.

Le pareti di Trombe non sono molto attraenti. All’interno della casa, possono sembrare un tipico muro di mattoni, ma all’esterno possono essere poco attraenti. È possibile vestirli un po’, ma probabilmente non saranno mai attraenti come una normale parete di vetro.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Inoltre, tieni presente che un muro Trombe probabilmente bloccherà la principale fonte di luce naturale della maggior parte delle case , il che potrebbe essere una svolta per alcuni designer e proprietari di case.

Infine, i muri Trombe non funzionano ovunque. Se il percorso del sole è bloccato da alberi, montagne o altri edifici, è improbabile che ci siano benefici. Inoltre, nelle case che non hanno una parete esposta direttamente al sole, la parete Trombe sarà meno efficiente all’inizio o alla fine della giornata (a seconda della situazione)

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo >https://t.me/globochannel<. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina >www.facebook.com/GloboChanneldotcom<. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1, su instagram.com/globo_channe_ita/ e su linkedin.com/company/globochannel.