E’ Italiana la prima mano bionica sensibile ai nervi

mano-bionica-L’intervento era stato eseguito già tempo fa nell’università Campus Biomedico di Roma ma solo adesso è possibile dire con sicurezza che l’intervento sia riuscito. La mano bionica, pesante circa due chili, è composta da dita di alluminio ed è direttamente controllata dal sistema nervoso del paziente grazie a quattro elettrodi realizzati dall’azienda tedesca Ibmt e impiantati nei nervi mediano e ulnare, inseriti all’interno delle fibre nervose dopo mesi di adattamento. Grazie all’operazione, ora il paziente non è solo in grado di usufruire nuovamente dell’uso della mano, ma anche di ricevere stimoli sensoriali tramite il palmo e la copertura della mano bionica, costruiti in fibra di carbonio. L’operazione è stata seguita in merito al programma “LifeHand” e gli studiosi sono già pronti per eseguire nuovi esperimenti per cercare di aumentare l’efficacia del sistema.

Popular

Gli archeologi egiziani hanno portato alla luce un tempio funerario di 4.200 anni per una regina e 50 bare in un’antica città dei morti

Per millenni, gli antichi egizi furono sepolti in pozzi funerari sotto Saqqara, una città dei morti nel deserto a sud dell'attuale Cairo: Ma gli egiziani...

La pista ciclabile coperta da pannelli solari nel mezzo di un’autostrada sudcoreana di cui tutti parlano

In Corea del Sud esiste una pista ciclabile solare che protegge i ciclisti dal sole e allo stesso tempo genera energia solare . La...

Inquinanti dannosi e polveri sottili dall’asfalto colpito dal Sole secondo l’Università di Yale

L'asfalto è una sostanza quasi onnipresente - si trova nelle strade, sui tetti e nei vialetti - ma le sue emissioni chimiche raramente figurano...

“Morti calano dell’80% con vitamina D” – Università di Padova, Verona e CNR confermano

Team di ricercatori-che vede coinvolte le Università di Parma, di Verona e gli Istituti di Ricerca CNR di Reggio Calabria e Pisa -guidato dal...