Facebook elimina le reti geografiche e aumenta le impostazioni per la privacy

facebook_geograficheMark Zuckerberg, fondatore e Ceo del popolare social network avvisa: «Con la crescita della base di utenti di Facebook, alcune reti geografiche contano oggi milioni di membri. Con reti così vaste, siamo giunti alla conclusione che il modello attuale non sia più il modo migliore per consentire agli utenti di controllare la propria privacy. Considerato che quasi il 50% di tutti gli utenti di Facebook è membro di reti geografiche, questo è per noi un argomento di estrema importanza. Un sistema migliore consentirebbe quindi a oltre 100 milioni di persone di avere un maggiore controllo sulle proprie informazioni. Il nostro piano prevede l’eliminazione delle reti geografiche e la creazione di un modello semplificato per il controllo della privacy, dove ciascuno può decidere a chi rendere disponibili i contenuti: esclusivamente agli amici, agli amici degli amici, o a tutti gli utenti». Il 2 dicembre tutti gli utenti facebook hanno ricevuto una lettera aperta nella quale si avvisava gli utenti la cancellazione del sistema delle reti geografiche internazionali e la semplificazione della gestione della privacy, cioè la possibilità di decidere chi può vedere i propri contenuti. Tutti gli utenti sono invitati a controllare le proprie impostazioni Facebook.

- Prosegue dopo la pubblicità -