Un Mammuth clonato entro il 2018: parola di scienziati giapponesi

«I preparativi sono terminati» afferma Akira Iritani al giornale “Yomiuri Shimbun”, dove spiega come il tentativo di clonazione dei preistorico elefante non è mai stato così vicino: l’equipe giapponese preleverà infatti dei campioni di DNA provenienti dal corpo congelato di un piccolo Mammuth perfettamente conservato in un congelatore Russo rifacendosi così all’esperimento riuscito di Teruhiko Wakayama che riuscì a ricreare dei cloni di topi congelati per 16 anni. L’intento dell’equipe è quello di ricreare l’embrione del mammuth sfruttando le cellule di un elefante moderno, dopo ciò, inserire l’embrione nell’utero di un’elefantessa e quindi sperarne la nascita. L’esperimento se riuscito, consentirà anche agli scienziati di studiare il mammuth dal vivo cercando di darsi una spiegazione scientifica sul perchè questi si estinsero.

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.