Press "Enter" to skip to content

Tribù isolata in Amazzonia viene fotografata su un aeroplano – minacciata dal governo peruviano

La presenza di una tribù isolata di esseri umani è stata segnalata nella giungla tra il Perù e Brasile dopo che questa è stata fotografata da un aeroplano di passaggio. “I taglialegna illegali distruggeranno questa tribù. E ‘indispensabile che il governo peruviano li possa fermare in tempo. Quello che occorre è proteggere il loro territorio, in modo che possano fare le proprie scelte sul loro futuro. Ma quest’area è ora a rischio reale, e se l’ondata di disboscamento illegale non si fermerà presto, il loro futuro sarà compromesso. Inconfutabile la sua storia, riscritta sulle tombe delle tribù degli ultimi cinque secoli” afferma Stephen Corry, regista. Il rapporto tra l’attuale governo peruviano e i gruppi indigeni pare sia molto teso. Si parla di spedizioni alla ricerca del petrolio a discapito delle tribù indigene. Nel 2009 una protesta vide 23 agenti di polizia uccidere 10 indigeni. Di fatto, il presidente peruviano, Alan Garcia, ha dichiarato disprezzo per le popolazioni indigene, in passato, riferendosi a loro come “confusi selvaggi”, “barbari”, “cittadini di seconda classe”, “criminali”, e “ignoranti”. Data la natura sfuggente di isolati gruppi indigeni, che oggi sopravvivono in sempre più piccole comunità in Sud America, i governi e le imprese spesso non considerano la presenza delle tribù, come se non esistessero. Alcuni gruppi indigeni sono stati contattati in passato, ma hanno scelto di rimanere fuori dal mondo moderno. “E ‘necessario ribadire che questi popoli esistono, e sosteniamo le immagini che lo documentano. Questi popoli hanno bisogno di ribadire i loro diritti più fondamentali, in particolare il loro diritto alla vita, ignorato … è quindi fondamentale che li proteggono” afferma Marcos Apurinã, Coordinatore del l’organizzazione COIAB Amazon in Brasile.

- Prosegue dopo la pubblicità -
error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.