Il pinguino più alto viveva in Nuova Zelanda


La Nuova Zelanda una volta ospitava le più alte specie di pinguini mai conosciute, un uccello alto più di 4,2 piedi (1,3 metri). Il pinguino, chiamato col nome scientifico di Kairuku grebneffi, è vissuto circa 27 milioni di anni fa. All’epoca, la maggior parte della Nuova Zelanda era sott’acqua. Questo ha reso per un eccellente nidificazione costiera per un certo numero di specie di pinguini. Gli esemplari fossili sono stati trovati a partire dal 1970, e i ricercatori hanno continuato riportare alla luce le ossa dagli animali non più tardi di due mesi fa, questo quanto affermato dal paleontologo Daniel Ksepka, ricercatore dello studio della la North Carolina State University. “In passato avremmo pensato che ci fossero una o due specie che vivessero nella zona”, ha detto. “Ora sappiamo che ce ne sono state cinque.” Ksepka e i suoi colleghi hanno descritto Kairuku grebneffi e una seconda specie, Kairuku Waitaki. K. grebneffi aveva pinne lunghe e insolitamente sottili, anche se le sue gambe ei piedi erano corti e tozzi come quelli dei pinguini oggi. I pinguini imperatore comuni odierni sono alti in media 44 cm,di altezza e tendono a raggrupparsi habitat specifici per ogni specie. I Pinguini di Humboldt dominano le costiere del Perù, per esempio, mentre i pinguini di Magellano sono le principali specie che si trovano in Argentina. Ma i ricercatori stanno scoprendo che una varietà di specie sono vissute a fianco dell’antica Nuova Zelanda. Ksepka ei suoi colleghi stanno analizzando i resti di questi antichi pinguini per studiare tutto: dall’evoluzione del cervello a come questi animali regolassero la loro temperatura nelle acque gelide. “I pinguini sono così interessanti”, ha detto Ksepka. “Sono così diversi da altri uccelli e c’è molto che possiamo fare nei reperti fossili per cercare di capire come sono diventati quello che sono.”

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.