Il DNA umano più antico ha 400.000 anni

dna umano di 400 mila anni
Una partnership del team Atapuerca e l’Istituto Max Planck di antropologia evolutiva ha permesso il sequenziamento, con le nuove tecniche, del genoma mitocondriale quasi completo di un femore della Sima de los Huesos in Atapuerca, datato a circa 400.000 anni (Pleistocene medio). Solo grazie permafrost (suolo permanentemente ghiacciato delle regioni polari) si è potuto recuperare il DNA antico da questo soggetto, ma non è umano. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Nature.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il team di Matthias Meyer, Max Planck Institute, ha sequenziato, molto recentemente, il genoma mitocondriale completo di un orso sopra lo stesso sito dove sono stati trovati anche fossili umani. Era necessario sviluppare nuove tecniche analitiche, data l’estrema degradazione del materiale genetico. La procedura ha avuto successo e il passo successivo è stato quello di applicare un fossile umano.

- Prosegue dopo la pubblicità -

neanderthal-childDopo il sequenziamento del femore XIII estratto dalla Sima de los Huesos, cosa grossa per analizzare due grammi di polvere di osso-mitocondriale genoma, i ricercatori lo hanno confrontato con quello delle specie più vicine, entrambi (gli esseri umani moderni e di grandi scimmie), estinti: Neanderthal e Denisova.

Dai dati genetici, i ricercatori hanno calcolato un’età approssimativa per il fossile della Sima de los Huesos di 400 mila anni, molto simile a quello stimato dalla stessa procedura per l’orso: 430,000 anni.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il confronto delle sequenze del genoma mitocondriale ha evidenziato una maggiore vicinanza Sima con Denisovans che i Neanderthal, contrariamente alle aspettative. Prima di considerare alcuni parenti molto lontani di quest’ultimo, di cui si dividevano 700 mila anni fa. Difficilmente hanno informazioni morfologiche su Denisova, i quali resti sono stati rinvenuti nel Denisova Cave nel sud della Siberia, per cui non sono possibili i confronti anatomici con fossili della Sima de los Huesos.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Meyer ha spiegato che “non si aspettava che il DNA mitocondriale della Sima de los Huesos condivide un antenato comune con i Denisovans dei Neanderthal, dal momento che i fossili di Sima presentano caratteristiche di Neanderthal”.

Data l’età del sito, un possibile scenario è che gli esseri umani dalla Sima sono legati alla popolazione ancestrale da cui si è evoluto separatamente Neanderthal e di Denisova. Un’altra possibilità, dicono i ricercatori, è che altri Homo trasmisero diversi tipi di DNA mitocondriale Denisovan gli abitanti della Sima, o loro antenati.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Questo lavoro dimostra che ora siamo in grado di studiare il DNA di fossili, con centinaia di migliaia di anni , aprendo la possibilità di conoscere i geni degli antenati di Neanderthal e di Denisova . E ‘tremendamente eccitante “, ha sottolineato Svante Pääbo, direttore dell’Istituto Max Planck per l’antropologia evolutiva.

Denisova Cave RussiaSecondo Juan Luis Arsuaga, direttore del Centro comune (Università Complutense di Madrid Carlos III Istituto Superiore di Sanità), Evolution and Human Behavior e direttore scientifico del Museo dell’Evoluzione Umana a Burgos, “c’è solo progresso nella comprensione quando si è l’inaspettato. Tutto fa pensare ad una situazione più complessa di quanto ipotizzato precedentemente sul Pleistocene medio. Speriamo che la ricerca futura possa chiarire il rapporto tra i fossili Sima, uomini di Neanderthal e Denisova. “

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il team congiunto di ricercatori ora ha in programma di sequenziare il DNA mitocondriale da altri individui della Sima, e anche recuperare alcune sequenze di DNA nucleare.

La Sima de los Huesos è il sito che ha fornito più di una specie ominide fossile fossili del sottotribù dei primati ominidi a cui gli esseri umani appartengono. Dal 1976 si lavora nel recupero dei resti scheletrici di almeno 28 individui. Gli scheletri sono completi, ma le loro ossa sono molto frammentate, disperse e miste, rendendo difficile ricostruire. Le specie rappresentate nel campione Sima de los Huesos sono una combinazione di elementi arcaici con altri uomini di Neanderthal incipienti, così si ritiene che siano evolutivamente correlati a quest’ultimo.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Le particolari condizioni di giacimento, isolata per centinaia di migliaia di anni fa, nelle profondità di un sistema carsico, hanno permesso l’eccezionale conservazione delle ossa umane. Il DNA mitocondriale si trova in più copie nei mitocondri delle cellule e viene trasmesso esclusivamente matrilineare.

Fonte:
http://www.elconfidencial.com/alma-corazon-vida/2013-12-04/hallado-en-atapuerca-el-adn-humano-mas-antiguo-de-la-historia_62319/

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.