Un bypass neurale per il movimento degli arti paralizzati


Dall’Università statale dell’Ohio una speranza per le persone paralizzate a causa di lesioni spinali. Un bypass neurale può ripristinare il movimento e cambiare profondamente la vita di questi pazienti.

Ian Burkhart, un ragazzo di 23 anni, tetraplegico, è stato il primo a riuscire a muovere la mano grazie a Neurobridge.
Il bypass neurale connette il cervello direttamente ai muscoli permettendo di riprendere il controllo volontario degli arti.

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.