HD 140283 LA STELLA PIU’ VECCHIA DEL BIG BANG?



La stella HD 140283 è la stella più antica che si conosca. La sua elevata velocità di movimento rispetto al Sistema solare, pari a un milione e trecentomila chilometri l’ora, ci indica che è solo di passaggio tra le stelle della via lattea, provenendo dall’alone di astri che circonda la Galassia, composto da oggetti celesti antichissimi, dove sta tornando.
Secondo Howard Bond della Pennsylvania State University la stella ha 14,5 miliardi di anni, la cifra è infatti in contraddizione con il valore oggi comunemente accettato di quello che è l’universo stesso: 13,7 miliardi di anni.
Un problema non da poco, dato che così la stella HD 140283, avrebbe addirittura ‘visto’ accendersi il Big Bang. Una contraddizione in termini.
Comunqe il valore dell’età di questa stella va visto in una chiave ‘probabilistica’, in tutte le misure , c’è sempre un margine di incertezza che dipende da tanti fattori, come la strumentazione, le condizioni di osservazione o le assunzioni teoriche da cui si parte per arrivare al risultato finale.
E questa incertezza, nel caso della stella in questione è di circa 800 milioni di anni, dunque HD 140283 potrebbe essersi accesa tra i 15,8 e i 13,7 miliardi di anni fa e poiché anche l’età dell’universo porta con sé la sua indeterminazione, le due ‘finestre’ temporali in un certo qual modo si sovrappongono leggermente proprio attorno all’anno zero dell’universo.
Ma ciò non basta, poiché bisogna tenere in considerazione i tempi di formazione della stella primordiale, che hanno preceduto la sua accensione.
Ad aiutare Bond e i suoi colleghi in questo vero e proprio rompicapo celesste è STATO il telescopio spaziale Hubble che ha permesso di misurare con grande precisione la distanza della stella, fissandola a 190 anni luce da noi.
Con questo preziosa informazione gli scienziati hanno realizzato delle simulazioni al computer che riguardano la velocità di bruciamento del combustibile nucleare della stella, l’abbondanza degli elementi chimici in essa presenti, la sua struttura interna, al fine per avere un risultato il più preciso possibile.
“Alla fine si è arrivati a stimare per la stella un’età di 14,5 miliardi di anni, quindi questo valore risulta abbastanza compatibile con l’età presunta dell’universo” .

http://www.nasa.gov/mission_pages/hub…

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

rated:

viewed:0

source

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.