Aperta la caccia ad asteroidi pericolosi: partito il progetto ALERT

- Prosegue dopo la pubblicità -

Buone notizie per chi ha paura degli asteroidi. E’ da pochi giorni in funzione il progetto ALERT che dovrebbe essere in grado di avvisarci dell’arrivo di asteroidi che potrebbero rappresentare una minaccia per la Terra. Il progetto prevede per il momento l’installazione di due telescopi, l’ATLAS1 – L’ATLAS2 posti a 62 chilometri di distanza l’uno dall’altro, che saranno in grado di scansionare l’intero cielo in poco più di una notte, alla ricerca di oggetti in movimento.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il telescopio antiasteroidi ATLAS1 è sulla cima di un vulcano hawaiano, l’ H a l e a k a l a. È stato progettato dall’Università delle Hawaii con il sostegno economico della NASA. L’ ATLAS 2, andrà a far coppia con lo strumento appena inaugurato e verrà installato sul Mauna Loa, un altro vulcano hawaiano.
Per il momento dobbiamo accontentarci di avvistare con un anticipo di 24 ore tutti gli oggetti che minacciano di colpirci generando una potenza di 30 chilotoni.
Giusto per fare un raffronto, l’impatto di Chelyabinsk, il 15 febbraio 2013 sprigionò una potenza di oltre 500 chilotoni.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Per gli asteroidi da 5 megatoni abbiamo una settimana di preallarme. Invece per i megasteroidi da 100 megatoni possiamo prevedere l’impatto in tre settimane.
Insomma è iniziata la caccia all’asteroide. In realtà ALERT non è l’unico progetto che ricerca asteroidi pericolosi, c’è anche il Centro di Coordinamento per gli Oggetti Vicini alla Terra, aperto nel 2013 dall’ ESA a Frascati.

Insomma abbiamo finalmente un’attenta sentinella che ci avvertirà nel caso che qualche asteroide un po’ troppo sfrontato decida di farci visita. Ora dobbiamo solo sviluppare una giusta tecnologia che possa deviare il percorso dell’asteroide e salvarci dall’impatto. Pensate che sia il caso di chiedere consiglio a Bruce Willis?

- Prosegue dopo la pubblicità -

http://fallingstar.com/ua20150730.php

(Fonte: orsobyanco)