Nuove tecnologie per registrare il patrimonio culturale immateriale – VIDEO

Senza-titolo-5L’ingegnere informatico Cosmas Dimitropoulos, da Salonicco, spiega, mostrando un macchinario che registra mosse di danza: “Qui ci serviamo delle nuove tecnologie per analizzare i movimenti, allo scopo di registrare i dati dello scheletro della danzatrice. In seguito procediamo a una modellizzazione delle informazioni per comprendere le diverse posizioni della danzatrice” spiega ad Euronews.  I ricercatori sono convinti di aver trovato il modo di analizzare e misurare molti aspetti della fisiologia collegati alla realizzazione artistica. Un’analisi utile per proteggere dall’oblio espressioni artistiche millenarie. VIDEO: 

- Prosegue dopo la pubblicità -

Perché, ci dice l’insegnante di musica Dimitrios Manousis, “L’obiettivo è creare delle banche dati per poter in seguito analizzarne i risultati, e quindi condividere le informazioni”. Seguendo lo stesso approccio la ricerca ha messo a punto un modo innovativo di concepire nuovi strumenti musicali. I dettagli nelle parole di Sotiris Manitsaris, dell’Ecole Nationale Supérieure des Mines de Paris (ENSMP): “Ci ispiriamo ai gesti pianistici per creare un’ampia gamma di suoni senza dover passare attraverso meccanismi intermedi che causano interferenze fra il gesto e la musica, come i tasti, le corde della chitarra ecc.”  Un archivio digitale delle arti immateriali può essere utile non solo in ambito accademico e di formazione, ma anche nel campo economico, per stimolare nuove iniziative imprenditoriali, ci dice Marinos Ioannidis, della Cyprus University of Technology, consulente nell’ambito del progetto: “Nel nostro progetto l’obiettivo è di essere in grado di condividere, modellizzare i dati e renderli disponibili a diverse industrie, come quella del turismo, dell’istruzione eccetera”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

 

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.