Cos’è l’autofagia e come può essere favorita per ringiovanire le cellule

Ciò che è iniziato con i test di laboratorio è finito per essere un’indagine che ha portato a un premio Nobel . L’autofagia sembra essere una procedura importante per ringiovanire il nostro corpo, ma è qualcosa che sta accadendo in esso senza che tu lo sappia.   Ad oggi, si tratta di un processo relativamente poco studiato, tuttavia, i suoi benefici sembrano essere molti se eseguiti con le procedure appropriate. Cos’è? Come può questo processo ringiovanirci?   Il biologo giapponese Yoshinori Oshumi, insignito del Nobel per la Medicina, è riuscito a osservare i dettagli di questo processo nel lievito usato per fare il pane.

Sembra il termine per indicare qualcosa di molto strano, come mangiare te stesso, ma in realtà, l’autofagia è un processo di riciclaggio di parti della cellula, che si verifica spontaneamente nel nostro corpo. Questo processo  avviene naturalmente preservando le cellule dall’accumulo di tossine, molecole danneggiate e organelli e consente anche i processi di sviluppo e differenziazione dei tessuti.  Nel corso dell’autofagia, l’elaborazione dei substrati da riciclare genera ATP (trifosfato di adenosina), che costituisce una fonte alternativa di energia in situazioni di stress. Il termine “autophagy” fu coniato dal biochimico belga Christian de Duve nel 1963. La ricerca contemporanea iniziò negli anni ’90 con l’identificazione nel lievito dei geni relativi a questo processo. Uno dei ricercatori, Yoshinori Ohsumi, ha ricevuto il premio Nobel per la Medicina nel 2016 per il suo lavoro relativo a questo processo.  A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel).

- Prosegue dopo la pubblicità -

Come favorire l’autofagia e ringiovanire le cellule: In un corpo sano, l’autofagia si verifica spontaneamente. Ma ci sono alcuni fattori, in particolare tre, che possono essere presi in considerazione per promuovere questo processo di purificazione del corpo:

- Prosegue dopo la pubblicità -

  • Digiuno intermittente: Sembra logico che, se hai le cellule danneggiate, tagliando l’alimentazione, saranno i primi a “suicidarsi”, e questo è davvero il caso. È stato scoperto che il digiuno intermittente migliora dall’obesità all’artrite e protegge dal cancro, tutto grazie al digiuno che aumenta l’apoptosi delle cellule difettose. Non devi morire di fame: i digiuni brevi, non più lunghi di 24 ore, hanno già questi effetti.
  • sport: Se non hai voglia di digiunare, un modo molto efficace per drenare le cellule difettose lungo lo scarico è creare un picco di stress (buono), cioè un esercizio breve e intenso. È stato scoperto che topi da laboratorio in esecuzione aumentavano il tasso di autofagia e miglioravano la capacità di processare il glucosio.

 

- Prosegue dopo la pubblicità -
  • Controllare i carboidrati: Quando i carboidrati sono ridotti nella dieta (soprattutto zuccheri e amido) il corpo è costretto ad utilizzare i grassi come combustibile, sia ingerita con la dieta che viene memorizzato come nel tessuto adiposo. In questo modo, viene rilasciato da celle che potrebbero diventare inutili in futuro. L’autofagia è stata collegata alla proliferazione, la differenziazione, la risposta immunitaria contro i patogeni , il cancro, l’apoptosi ed è stato recentemente proposto come uno strumento che permette alle cellule per ottenere energia, acidi grassi e aminoacidi che permette la sopravvivenza in condizioni avverse . Al contrario, un meccanismo di carenza di autofagia causa anche diverse malattie neurodegenerative. Quindi, sai, adotta le abitudini di cui sopra e lascia che il tuo corpo si sbarazzi delle cellule che non funzionano più!


Avvertenza: è
  opportuno chiarire che GloboChannel.com non fornisce consulenza medica o prescrive l’uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici o mentali senza il consiglio di un medico, direttamente o indirettamente. Nel caso di richiesta per questo scopo alcune informazioni di questo sito, gli autori di GloboChannel.com non si assume la responsabilità di tali atti. L’intenzione del sito è solo quella di offrire informazioni di carattere generale per aiutare nella ricerca di sviluppo e crescita personale.

- Prosegue dopo la pubblicità -

A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel).

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.