L’aurora eterna di Giove, lo spettacolo osservato dai satelliti NASA – video e foto

Le aurore sono un fenomeno naturale prodotto da venti solari che penetrano nell’atmosfera dei pianeti, colorando il cielo notturno con colori che sono belli da vedere. Questo effetto, che sulla Terra conosciamo come aurore boreali o settentrionali , si verifica soprattutto nei paesi dell’emisfero settentrionale e il cui clima è gelido, ma anche in altri pianeti, come Giove. Il telescopio Hubble ha catturato immagini di questo fenomeno sul più grande pianeta del Sistema Solare.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ciò che attirò così tanta attenzione non fu che queste luci furono prodotte sul pianeta, ma le sue grandi dimensioni. Solo il famoso Jupiter Red Spot è 1,3 volte più grande della Terra, e queste luci sono più grandi dello spot, superando di gran lunga le dimensioni del pianeta su cui viviamo. Un’altra curiosità di queste aurore di Giove è che non finiscono mai, e a differenza di quelle terrestri, mantengono molta più energia: le particelle in quel pianeta raggiungono un’energia di fino a 400.000 elettronvolt, rendendolo il fenomeno più potente del Sistema Solare. Secondo Barry Mauk , il capo della squadra che controlla il veicolo spaziale Juno (che ruota intorno a Giove), la NASA ancora non ha compreso pienamente le cause di questo effetto. Le osservazioni degli esperti indicano che la potenza generata dalle aurore diventa sempre più forte, che il processo diventa instabile. Tanto che inizia anche un altro processo di accelerazione nuova e sconosciuta.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Le immagini ottenute dalle aurore di Giove sono state realizzate con l’aiuto della fotografia nella gamma di luce ultravioletta. La centrale possiede queste aurore molti scienziati dubbio perché l’energia è così grande che il modo in cui funzionano è diverso dalla Terra, diventando instabile e di iniziare un processo di accelerazione nuovo e finora sconosciuto.  L’aurora boreale su Giove è stata filmata anche dal satellite Juno:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Solo una ricerca futura ci dirà di cosa si tratta e cosa possiamo imparare da queste luci bellissime ma instabili.  La NASA aveva osservato il fenomeno già nel 1996 come documentato da queste foto:

- Prosegue dopo la pubblicità -

A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel).

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.