Scoperta nuova specie di vespa con pungiglione enorme

I ricercatori dell’Università Finlandese di Turku hanno scoperto nella foresta amazzonica, al confine andino, una nuova specie di vespe con “misure” particolarmente sorprendenti. Così, il “clistopyga crassicaudata” misura un centimetro di lunghezza ma la sua puntura è più di quattro millimetri tutto da solo. Inoltre, è molto più ampio di quello delle vespe comuni.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo pungiglione sproporzionato serve sia per iniettare il veleno in caso di pericolo, ma anche “per depositare le uova in un ospite“. In bozzoli di ragni, preferibilmente.  In un articolo pubblicato sulla rivista Zootaxa, il team internazionale di ricercatori descrive diverse specie di vespe precedentemente sconosciute. Ma una specie chiamata Clistopyga crassicaudata spicca in particolare.

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il pungiglione della nuova vespa parassitaide chiamata Clistopyga crassicaudata non è solo lungo, ma anche molto ampio, rispetto alle dimensioni della specie“, afferma il professore di Ricerca sulla biodiversità Ilari E. Sääksjärvi dell’Università di Turku. “Ho studiato vespe parassitiche tropicali per molto tempo ma non ho mai visto nulla del genere. Il pungiglione sembra un’arma feroce. “  La vespa parassita depone le sue uova all’interno di ragni o sacche di uova di ragno. Usa l’enorme pungiglione per iniettare un potente veleno. Quindi, depone le uova dentro o sulla vittima paralizzata. (Fonte).  Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel).