Messico: 300 tartarughe morte, intrappolate nelle reti da pesca illegali, il video:

In Messico 300 tartarughe marine sono state trovate morte, dopo essersi incastrate in una rete da pesca invisibile e illegale.
E’ importante sensibilizzare chi fa uso di queste reti molto pericolose, quanto inquinanti. Molte sono le associazioni che cercano di combattere l’inquinamento da plastiche e microplastiche, una forma di contaminazione tanto invisibile quanto pericolosa per gli ecosistemi marini e la catena alimentare. Le reti da pesca usate dai pescatori di frodo vengono spesso abbandonate nell’oceano dopo l’utilizzo e questo crea un gran danno, può succedere che molti esemplari marini ( come in questo caso) ne rimangano intrappolati, oppure che le stesse reti si scompongano in pezzi piccolissimi e che vengano inghiottiti anche dai pesci di piccola taglia, intossicandoli.
La realtà dei fatti è molto tragica, basta guardare queste immagini per rendersene conto, il video:

- Prosegue dopo la pubblicità -


Fonte: Plastic Free 

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel).

- Prosegue dopo la pubblicità -