Press "Enter" to skip to content

Climatizzare l’aria senza energia elettrica: si può fare con l’argilla. Ecco come secondo un progetto indiano

Uno studio di architettura indiano con sede a Nuova Delhi ha progettato un’idea incredibile: utilizzare coni di argilla per creare un sistema di condizionamento d’aria efficiente, economico e praticamente senza il consumo di energia elettrica:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il progetto è di Ant Studio, che ha sviluppato il dispositivo esclusivamente per risolvere il calore che proviene dal generatore di una fabbrica a Delhi. Il calore in eccesso che veniva rilasciato all’ingresso dell’area esterna dello stabilimento riduceva al minimo la produttività dei lavoratori. Ha riscaldato l’intero marciapiede e l’esterno dell’edificio, aumentando ulteriormente il carico di aria condizionata dell’edificio. Era necessario implementare un’alternativa sostenibile ed economica e il team di Ant Studio ha deciso di utilizzare un antico metodo egiziano di raffreddamento evaporativo per fornire una soluzione economica ed efficace. Questo metodo utilizza un principio della termodinamica, quando l’aria passa da un orifizio più grande a uno più piccolo, perde calore. Per capire questo metodo, basta fare un test: posizionare la mano davanti alla bocca ed espirare con la bocca aperta. Sentirai un calore. Ora fai la stessa cosa, ma soffiando, con le labbra quasi chiuse. Sentirai aria fresca:Installazione-raffreddamento-innovativo-a-Nuova-Delhi-11-1020x610

- Prosegue dopo la pubblicità -

Vale la pena ricordare che questo sistema è efficace solo quando è combinato con meccanismi di ventilazione e aria calda. L’aria calda, che viene spinta nei coni, esce più fresca dopo averli attraversati. L’evaporazione dell’acqua e della ceramica favoriscono il raffreddamento. In questo caso, gli architetti hanno installato l’attrezzatura all’uscita dell’aria del generatore di corrente. Il design è stato ispirato da un alveare, utilizzando coni in ceramica. La forma e le dimensioni dei componenti conici sono state personalizzate tramite analisi computazionali. La geometria delle pentole e la forma sovrapposta fornivano una superficie più ampia per il raffreddamento, assicurando che l’aria non rientrasse nel generatore:

 

- Prosegue dopo la pubblicità -
Foto: Ant Studio

Dopo l’installazione, è stato osservato che l’aria calda che è passata attraverso di essa era superiore a 50 o C. L’acqua, che viene riciclata dalla fabbrica, circola a temperatura ambiente attraverso i cilindri con l’aiuto di una pompa, ma il processo può anche essere fatto manualmente. Durante i test, dopo aver raggiunto l’effetto di raffreddamento, la temperatura intorno all’apparecchiatura è scesa a 36 o C, mentre la temperatura esterna è rimasta a 42 o C.È stato anche possibile verificare che la temperatura scende da 6 a 8 gradi intorno all’installazione quando la temperatura atmosferica è superiore a 40 gradi. Link video:

Questa soluzione a basso consumo energetico ed economica è facile da costruire e fornisce raffreddamento in ambienti esterni, in particolare in strutture industriali all’aperto con clima caldo e secco. Sono ancora in corso test per vedere se questa installazione può essere utilizzata internamente e come potrebbe essere adattata all’ambiente interno. Link video:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.