Agricoltura: il sistema che risparmia sino al 90% di acqua ed elimina completamente il rilascio di reflui

La piscicoltura associata alla coltivazione di ortaggi, chiamata acquaponica, può far risparmiare fino al 90% di acqua rispetto all’agricoltura convenzionale e comunque eliminare completamente il rilascio di effluenti nell’ambiente, in quanto si tratta di un sistema chiuso, a differenza degli allevamenti convenzionali. Motivati ​​da questi vantaggi, i ricercatori dell’Embrapa Tabuleiros Costeiros (SE) hanno sviluppato sistemi di acquaponica di diverse dimensioni che possono essere prodotti a livello nazionale o anche su scala industriale:

Per il ricercatore dell’Embrapa Paulo Carneiro, il sistema può essere sviluppato per il consumo personale, in sistemi fatti in casa per la produzione familiare, anche in ambiente urbano, a casa o sul balcone di un appartamento, a condizione che riceva almeno cinque ore di sole al giorno, oltre che per scopi commerciali, su larga scala, con alta densità di pesce e verdure. “La manipolazione è facile e il produttore ha poco da monitorare, sia nella produzione di verdure che di pesce. Le verdure a ciclo breve, come la lattuga, per esempio, possono essere raccolte dopo 4-6 settimane ”, sottolinea. Il sistema rappresentato graficamente:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il termine acquaponica deriva dalla combinazione delle parole “acquacoltura” (produzione di organismi acquatici) e “idroponica” (produzione di piante senza suolo). Consiste in una vasca in cui vengono prodotti i pesci. Alimentati dal mangime, rilasciano rifiuti ricchi di sostanze nutritive che, a loro volta, pompati nella parte superiore, nutrono le verdure. Le radici, rimuovendo i nutrienti, purificano l’acqua che ritorna per gravità nel luogo in cui vengono prodotti i pesci. Carneiro ritiene che l’acquaponica diventerà popolare in Brasile, come è avvenuto per più di dieci anni in diversi paesi, anche se qui è ancora poco conosciuta. Aggiunge che se c’è resistenza alla macellazione del pesce, il produttore può creare pesci ornamentali. Link video:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Qualità impareggiabile

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il produttore di ortaggi idroponici nel Comune di Socorro, a Sergipe, Luiz Fernando de Araújo, ha sperimentato la produzione di lattuga riccia e viola in acquaponica e ha capito la differenza in relazione alla produzione idroponica degli stessi prodotti. “È una qualità unica. Fa la differenza nel gusto del cibo, nelle foglie e nella consistenza ”, ha detto. “È fantastico. Meraviglioso. “, Ha aggiunto. Fernando spera che la linea di ricerca possa continuare per la produzione acquaponica su scala commerciale più ampia. “Un progetto come questo funzionerebbe molto bene nella Regione Semiaride”, commenta Genivaldo Monteiro, consulente tecnico della Segreteria di Stato per lo sviluppo economico e la scienza e la tecnologia (Sedetec). Case, fattorie e negozi nella regione semi-arida rurale sono molto distanti. Aquaponics produce cibo sano, con poco consumo di acqua e poco tempo di lavoro ”, aggiunge Genivaldo. “È meraviglioso quanto si possano associare scienza e tecnologia allo sviluppo sociale e trovare soluzioni per aree estreme come il semiarido“, ha detto.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Promettente”, ha affermato l’analista tecnico del Servizio nazionale di supporto alle micro e piccole imprese (Sebrae), Helenilson de Jesus Oliveira, responsabile del programma Agribusiness. Dice che Sebrae ha già collaborato con il Safe Food Programme (PAS), che diffonde buone pratiche nella produzione, manipolazione e conservazione degli alimenti. “Il programma è andato molto bene”, ha detto. “I kit per il produttore costano circa R $ 10.000 e i kit per acquaponica costano meno di R $ 3.000 e, attraverso le partnership, è possibile implementare un programma con i produttori in breve tempo”, ritiene Helenilson. Inoltre, il ricercatore Paulo Carneiro ritiene che, nel contesto educativo, gli insegnanti delle scuole elementari e superiori possano trasformare l’acquaponica in uno strumento di insegnamento efficiente in materie come biologia, ambiente, fisica, chimica, matematica, economia e ingegneria.

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’acquaponica sta crescendo in molte parti del mondo. In Germania, un’azienda agricola urbana con una serra di 1.800 metri quadrati produrrà ogni anno circa 35 tonnellate di verdura e 25 tonnellate di pesce. A maggio 2015, i residenti di Berlino potranno acquistare le prime verdure prodotte in quella che potrebbe essere la più grande fattoria acquaponica urbana d’Europa. Nella regione dell’Alvernia, in Francia, il progetto Osmosis mira a produrre 5.000 lattughe e fino a 200 filetti di trota a settimana. Negli Stati Uniti, i grandi centri urbani producono già pesce e verdura su terrazze in cima agli edifici, risparmiando sui trasporti, oltre a tutti i vantaggi sopra descritti. Notizie dall’agenzia Emprapa

- Prosegue dopo la pubblicità -

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E’ inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando “MI PIACE” e poi “segui” su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom.