Alaska: scoperte perle di vetro veneziano arrivate in America prima di Colombo.

Alcune perle di vetro, originarie di Venezia sono arrivate in Alaska. Sino qui sembrerebbe una cosa non tanto particolare, ma la notizia è che sono arrivate lì sembrerebbe tra il 1440 e il 1480, quindi prima della scoperta dell’America. Questo è stato calcolato in base alla datazione del radiocarbonio realizzato da alcuni esperti dell’Università dell’Alaska del nord. In particolare sono state trovate a Punyik Point, un sito archeologico che si trova sulle antiche rotte commerciali tra Oceano Artico e Mare di Bering. In base alla datazione del carbonio appunto, sembrerebbe che le perle siano arrivate li, molto tempo prima della scoperta dell’America da parte di Colombo.

L’unica via plausibile è che siano arrivate attraverso la via della seta, verso la Cina e poi attraversando la Siberia. Questo tipo di lavorazione a Venezia iniziò ad essere praticata verso il 700d.C. e le prime perle dovrebbero risalite al 1268. La presenza di perle Europee in America non è una novità, spesso venivano utilizzate per poter far scambi con i nativi americani, nel 1626 infatti Peter Minuit utilizzò le perle come forma di pagamento sull’isola di Manhattan.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte: scienzenotizie.it

- Prosegue dopo la pubblicità -

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E’ inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando “MI PIACE” e poi “segui” su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.