Scoperta lapide romana: schiavo ringraziava soldato per la sua liberazione, il reperto risale al I secolo d.C.

Un pezzo di una lapide in marmo di alta qualità rinvenuta in un’antica discarica nell’insediamento romano di Almus, nel nord-ovest della Bulgaria, racconta la storia insolita e triste di un legionario romano di alto rango:

www.archaeology.org

Stando all’esito di un primissimo studio cui contenuto è stato riportato su www.archaeology.org, le cinque righe superstiti di un’iscrizione latina sulla lapide, che risale al I secolo d.C., si riferirebbero ad un soldato che avrebbe servito 44 anni l’esercito romano, molto più a lungo del normale periodo di servizio di 25 anni. L’iscrizione riporta che la lapide fu creata dallo schiavo liberato del soldato, molto probabilmente in segno di gratitudine per aver ottenuto la sua libertà insieme all’eredità della proprietà del suo ex proprietario:

- Prosegue dopo la pubblicità -
https://www.archaeology.org

Valeri Stoichkov, archeologo del Museo storico di Lom, afferma che il frammento contiene la prima iscrizione nella regione scoperta in situ. A giudicare da altri materiali trovati nel mucchio di rifiuti, che risale al IV secolo d.C., la pietra è stata molto probabilmente riutilizzata come materiale da costruzione alla fine del III o all’inizio del IV secolo.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E’ inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando “MI PIACE” e poi “segui” su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.