Russia sviluppa arma capace di causare “tsunami radioattivi” e seppellire città costiere. “Una minaccia ecologica senza precedenti”

La Russia sembra aver sviluppato un’arma nucleare in grado di strisciare lungo il fondo del mare e di esplodere lungo la costa per inondare l’area con quello che un funzionario ha descritto come “tsunami radioattivi“:

Una delle nuove basi artiche della Russia. (Maxar)

L’arma nucleare, chiamata siluro Poseidon 2M39, ha preoccupato gli esperti, riferisce la CNN  poiché le onde radioattive potrebbero potenzialmente devastare le città costiere e rendere enormi porzioni di terra inabitabili per lunghi periodi di tempo. Sebbene l’arma sia stata considerata per anni una farsa tecnologicamente improbabile, i recenti test militari russi e altre attività nell’Artico ora conferiscono nuova credibilità alla minaccia. Christopher A Ford, un ex assistente del segretario di stato per la sicurezza internazionale e la non proliferazione, ha dichiarato alla CNN l’anno scorso che l’orribile arma è progettata per “inondare le città costiere degli Stati Uniti con tsunami radioattivi“. L’obiettivo della Russia con il dispiegamento del Poseidon e del resto dei suoi nuovi missili all’avanguardia sarebbe duplice:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il primo, ovviamente, è destabilizzare il delicato equilibrio degli armamenti con Stati Uniti e Cina per avere ancora più risalto sulla scena internazionale. Nessuna delle due potenze può abbattere Poseidon, Tsirkon (un missile ipersonico in grado di affondare una portaerei) o Avangard (una testata ipersonica capace di manovre evasive) prima che distruggano i loro bersagli. Il secondo sarebbe quella di poter riaffermare la sua posizione dominante nel Circolo Polare Artico per controllare la nuova rotta marittima aperta per la prima volta in inverno grazie al disgelo causato dal riscaldamento globale. Questa rotta – che Putin chiama “il nuovo Canale di Suez” – taglierà le rotte marittime dalla Cina all’Europa nella metà del tempo. Questo taglio delle rotte è strategico per l’economia mondiale e, secondo la CNN , la Russia richiede già pagamenti ed equipaggi russi sulle navi che vogliono utilizzare questa rotta. Link video:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il Poseidon 2M39 è stato annunciato per la prima volta nel 2015, riferisce la CNN , ma è stato considerato dagli esperti al di fuori della Russia un’arma “tigre di carta”, o un pezzo di tecnologia dal suono spaventoso ma inefficace inteso ad aggiungere gravità ai negoziati del trattato invece di effettivamente utilizzato. Ma ora sembra che la Russia stia andando avanti con i test di Poseidon – così come quelli per altre armi ad alta tecnologia come i missili ipersonici – e gli esperti se ne stanno accorgendo. Secondo l’agenzia russa TASS , la base di spiegamento Poseidon è in fase di costruzione avanzata e sarà pienamente operativa nel 2022. Non è propaganda. Le immagini satellitari confermano la creazione della base e l’intelligence navale norvegese e statunitense affermano che il pericolo è reale, anche se, fino a pochi anni fa, i militari statunitensi le prendevano come uno scherzo:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ora hanno la certezza che queste armi esistono, funzionano e sono quasi pronte per entrare in servizio. Parlando alla CNN, il vice ammiraglio Nils Andreas Stensønes – capo dei servizi di intelligence norvegesi – afferma che Poseidon è “parte di un nuovo tipo di armi nucleari. È in fase di test. Ma è un sistema strategico e punta a obiettivi… Ha un’influenza che va ben oltre la regione in cui l’hanno testato finora. “È assolutamente un progetto che verrà utilizzato per spaventare, come carta di negoziazione in futuro, forse nei colloqui sul controllo degli armamenti”, ha detto alla CNN il professore di relazioni internazionali dell’Istituto norvegese per gli studi sulla difesa Katarzyna Zysk . “Ma per farlo, deve essere credibile. Questo sembra essere vero.”  Una bomba che può innescare tsunami già mortali fatti di acqua pericolosamente radioattiva nelle grandi città è, oggettivamente, terrificante. Ma a parte le implicazioni militari e sociopolitiche, un attacco Poseidon 2M39 causerebbe anche una grave distruzione ambientale che durerebbe per decenni. La premessa di Poseidon è molto semplice e assolutamente terrificante:

- Prosegue dopo la pubblicità -
Una simulazione di un’esplosione da 100 megatoni a New York. (Ldsleep con Leaflet e Alex Wellerstein / CC)

un drone sottomarino in grado di aggirare qualsiasi attuale difesa oceanica – come le reti di microfoni e navi che gli Stati Uniti hanno sulla sua costa per rilevare i sottomarini d’attacco – per raggiungere qualsiasi città costiera, esplodere una testata nucleare fino a 100 megatoni di potenza e seppellire tutta New York, Long Island e la costa del New Jersey sotto una “onda radioattiva” alta mezzo chilometro. In effetti, questo è esattamente il modo in cui gli specialisti di armi si riferiscono a questo nuovo siluro. “Può inondare le coste degli Stati Uniti con tsunami radioattivi“, ha detto alla fine dell’anno passato Christopher A. Ford, ex segretario di stato esecutivo presso il Centro per la sicurezza internazionale e la non proliferazione del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti. Sappiamo un bel po ‘di Poseidon , anche se non abbiamo ancora tutte le informazioni. Abbastanza per essere certi che sia un’arma terrificante. Il drone autonomo a forma di siluro – con una dimensione stimata di 24 metri di lunghezza per due metri di diametro – è completamente indipendente grazie ad un sistema di navigazione interno che non necessita di un sistema di posizionamento satellitare. Ha un’autonomia di oltre 10.000 chilometri grazie al reattore atomico che alimenta la sua turbina.

Uno dei sottomarini di classe Oscar modificato per lanciare il Poseidon. (HI Sutton)

Siamo ecologicamente preoccupati. Questa non è solo una cosa teorica: infatti, abbiamo assistito a gravi incidenti negli ultimi anni “, ha detto alla CNN il vice ammiraglio Nils Andreas Stensønes, capo dell’intelligence norvegese . “Il potenziale di una contaminazione nucleare è assolutamente presente“. La Russia si sta armando fino ai denti nel Circolo Polare Artico, con nuove basi, missili supersonici imbattibili e droni non rilevabili in grado di creare tsunami nucleari. 500 metri. Questa è l’apice dello tsunami radioattivo che il nuovo drone sottomarino non rilevabile Poseidon può causare, una delle nuove armi che Vladimir Putin sta per schierare nel Circolo Polare Artico. Secondo l’intelligence navale americana e norvegese, Poseidon è un’arma di enorme potere distruttivo contro la quale nessun altro paese del mondo può avere difesa. Poseidon può viaggiare fino a 1.000 metri di profondità ad una velocità fino a 70 nodi, circa 130 chilometri orari . La classe Seawolf – il sottomarino più avanzato della Marina degli Stati Uniti – raggiunge solo un massimo di 490 metri e può viaggiare a 20 nodi in modalità silenziosa e 35 nodi a piena velocità. Tuttavia, Poseidon non viaggia a 70 nodi per raggiungere il suo obiettivo. Non ha fretta. Infatti viaggia molto lentamente per non generare alcun suono e per attivare gli allarmi costieri. Una volta superate quelle difese, il suo cervello autonomo accelerava alla massima velocità per raggiungere la distanza ottimale in cui esplodere per distruggere una città come New York e Los Angeles. Il Poseidon ha abbastanza spazio per ospitare una testata da due a 100 megatoni. Secondo il Cremlino, due megatoni possono spazzare via un’intera marina come la Sesta Flotta in una volta sola. Con una testa da 100 megatoni, le simulazioni mostrano che potrebbe generare uno tsunami radioattivo alto mezzo chilometro che potrebbe spazzare via tutta New York, Long Island e quasi tutte le città sulla costa del New Jersey. Non solo distruggerebbe tutto sul suo cammino – il One World Trade Center, l’edificio più alto di Manhattan, alto appena più di 500 metri – ma inquinerebbe l’intera costa rendendola inabitabile per centinaia di anni.

- Prosegue dopo la pubblicità -
Il missile ipersonico Tsirkon

Il drone può essere utilizzato in vari modi. Per ora sappiamo che ci sono tre sottomarini di classe Oscar che sono stati modificati per trasportare otto droni ciascuno, oltre a una nuova classe segreta che deve ancora essere rivelata dal governo russo. Sappiamo anche che potrebbero essere lanciati da navi della classe Zvezdochka 600, che ha partecipato attivamente ai test dei droni nucleari. Ma non devi lanciare il Poseidon da nessuna nave. Sebbene i trattati sulle armi proibiscano il deposito di armi sul fondo dell’oceano oltre il limite territoriale di 12 miglia, sappiamo che esiste una variante del Poseidon progettata per essere collocata in una scatola sul fondo dell’oceano. Il drone sarebbe rimasto in ibernazione fino all’attivazione. In quel momento, sarebbe emerso dalla sua tana per dirigersi lentamente per eliminare il suo bersaglio. Video del primo test:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Secondo gli analisti militari, nessuna potenza mondiale ha ora le contromisure necessarie per affrontare Poseidone o il resto delle sei nuove super armi che il Cremlino sta preparando. HI Sutton, un esperto di forze navali, afferma che l’ultima volta che la Russia ha battuto gli Stati Uniti nella guerra sottomarina, ci sono voluti decenni per eguagliarli. Ora, dopo 40 anni di preparazione, i russi sono tornati nella stessa posizione di superiorità in mare. I gruppi navali nordamericani sarebbero facili prede per Poseidone e un’altra delle armi che la Russia ha testato con clamoroso successo: il missile ipersonico Tsirkon (o zircone in spagnolo). Capace di viaggiare a una velocità nove volte superiore a quella del suono e con un’autonomia di 1.000 chilometri, il 3M22 Tsirkon è progettato per aggirare qualsiasi difesa attuale e colpire una portaerei o qualsiasi altra nave senza essere abbattuto . Secondo il Cremlino, il missile è già operativo sulla fregata dell’ammiraglio Gorshkov e sarà schierato su tutta la flotta da crociera di Kirov.

Nel frattempo, le forze aeree e navali degli Stati Uniti stanno avendo seri problemi con questa capacità, con più test falliti. Un’altra delle super armi è un missile da crociera ancora senza nome che, sebbene non ipersonico, utilizzerebbe un motore nucleare per conferirgli un’autonomia illimitata. Il missile sarebbe in grado di attraversare il mare a bassa quota, costeggiando le coste fino a raggiungere l’obiettivo senza essere rilevato. Tsirkon non è l’unico sistema ipersonico in grado di bypassare qualsiasi attuale sistema antimissile. Il Cremlino afferma che il suo veicolo di rientro ipersonico Avangard è in grado di manovre evasive per aggirare i sistemi di difesa americani. Sebbene ci siano analisti che dubitano dell’abilità di Avangard, altri ritengono che quest’arma cambi totalmente l’equilibrio del nucleare. I russi sembrano mantenere tutte le loro promesse per ora e hanno già schierato missili di prova con il nuovo Avangard in una base negli Urali. Oltre ad Avangard, c’è anche un nuovo ICM chiamato Sarmat (o come lo chiama la NATO, Satan 2), più veloce di quelli attuali e che, oltre a servire come lanciatore Avangard, potrebbe effettuare bombardamenti con testate nucleari “fredde”. Piuttosto che precipitarsi nell’atmosfera – il che li rende rilevabili termicamente – la teoria è che Satan 2 potrebbe lanciare testate nucleari a velocità inferiori, come le bombe standard, rendendole quasi impercettibili alle difese americane.

- Prosegue dopo la pubblicità -
Il veicolo di rientro nucleare ipersonico Avangard potrebbe eludere le difese missilistiche statunitensi.

Nel frattempo, gli missili balistici intercontinentali americani stanno cadendo a pezzi . Ancora peggio, tutti gli analisti militari affermano che le sostituzioni sono già obsolete prima che entrino in servizio. Ma, ovviamente, né gli americani né i cinesi staranno seduti a guardare. Gli analisti di Jane – un’agenzia privata di intelligence militare – dicono che una seconda corsa agli armamenti è inevitabile. E così, proprio quando pensavamo che stessimo lasciando la possibilità di un conflitto nucleare che stermina la civiltà, il signor Vladimir ha deciso di entrare in un altro, sostenendo che in realtà fa di tutto per mantenere la pace nel mondo.

 

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.