I pallet di corteccia di cocco farebbero risparmiare 200 milioni di alberi all’anno

Con i gusci di cocco si possono realizzare pallet biodegradabili , anche privi di pesticidi e tossine. Con questi pallet, si potrebbero risparmiare fino a 200 milioni di alberi all’anno. Conosciuti come cocopallet, sono pallet durevoli e resistenti al fuoco realizzati con guscio di cocco . Questa parte della noce di cocco è sempre stata utilizzata per creare diversi oggetti, infatti ci sono bicchieri, tappeti e corde realizzati con questo materiale. È un concetto sviluppato in una partnership tra l’Università di Wageningen e CocoPallet. Una primitiva tecnica indonesiana perfezionata da queste istituzioni olandesi.

Poiché una macromolecola chiamata lignina viene utilizzata come legante naturale, non è necessario utilizzare resine sintetiche . Queste resine, infatti, sono quelle normalmente utilizzate nei pallet di legno. È anche un pallet biodegradabile, privo di additivi e pesticidi. Anche se prodotto per l’esportazione, dopo l’uso può essere riciclato e frantumato per essere utilizzato come fertilizzante organico naturale . Secondo CocoPallet, attualmente vengono prodotti 1700 milioni di pallet all’anno. Di conseguenza, circa 200 milioni di alberi vengono utilizzati inutilmente. Con questa soluzione, quella quantità di alberi potrebbe essere risparmiata all’anno. “Acquistiamo la corteccia di cocco dagli agricoltori, creando un reddito extra alla base della piramide. Gli agricoltori smettono di bruciare i gusci di cocco, il che riduce anche l’inquinamento ambientale. I nostri CocoPallet possono sostituire i pallet di legno, in questo modo sarebbero necessari meno alberi a tale scopo.”

- Prosegue dopo la pubblicità -

Oltre a tutti i vantaggi spiegati sopra, i pallet in cocco sono resistenti e occupano meno spazio rispetto a quelli tradizionali. È un tipo di pallet più compatto , 20 cocopallet impilati sono alti 0,75 m. D’altra parte, 20 pallet di legno impilati misurano 2,70 m. Possiamo anche sottolineare che questa azienda utilizza la biomimetica nei suoi progetti, che è la scienza che studia la natura come fonte di ispirazione per nuove tecnologie innovative per risolvere quei problemi umani che la natura ha risolto. “L’idea centrale è che la natura ha già risolto molti dei problemi con cui stiamo lottando. Animali, piante e microbi sono gli ingegneri più intelligenti nello sviluppo di strutture, superfici, processi.”

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte: ecoinventos.com

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.