Scarafaggi si stanno evolvendo: immuni agli insetticidi, quasi impossibile eliminarli secondo studio scientifico

Gli scarafaggi rappresentano una seria minaccia per la salute umana. Trasportano dozzine di tipi di batteri, come E. coli e salmonella, che possono ammalare le persone. E la saliva, le feci e le parti del corpo che si lasciano dietro possono non solo scatenare allergie e asma, ma anche causare gravi conseguenze per i bambini. A questo, si aggiunge ora la caratteristica che li renderebbe persino quasi del tutto immuni dagli insetticidi:

Uno studio della Purdue University condotto da Michael Scharf, professore e OW Rollins / Orkin Chair presso il Dipartimento di Entomologia, trova ora prove che gli scarafaggi tedeschi ( Blattella germanica L.) stanno diventando più difficili da eliminare man mano che sviluppano resistenza incrociata ai migliori sterminatori insetticidi. Il problema è particolarmente diffuso nelle aree urbane e negli alloggi a basso reddito o sovvenzionati a livello federale, dove le risorse per combattere efficacemente i parassiti non sono così disponibili.“Questa è una sfida precedentemente non realizzata per gli scarafaggi”, ha detto Scharf, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Scientific Reports . “Gli scarafaggi che sviluppano resistenza a più classi di insetticidi contemporaneamente renderanno il controllo di questi parassiti quasi impossibile con i soli prodotti chimici”. Ogni classe di insetticida funziona in modo diverso per uccidere gli scarafaggi. Gli sterminatori useranno spesso insetticidi che sono una miscela di più classi o cambiano classe da trattamento a trattamento. La speranza è che anche se una piccola percentuale di scarafaggi è resistente a una classe, gli insetticidi possano comunque garantire un minimo di contrasto a questa specie di insetti:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Scharf ei suoi coautori dello studio si sono proposti di testare questi metodi in edifici multi-unità negli stati americani dell’Indiana e dell’Illinois per sei mesi. In un trattamento, tre insetticidi di classi diverse sono stati utilizzati ogni mese per tre mesi e poi ripetuti. Nel secondo, hanno usato una miscela di due insetticidi di classi diverse per sei mesi. Nel terzo, hanno scelto un insetticida a cui gli scarafaggi avevano una resistenza iniziale di basso livello e lo hanno usato per tutto il tempo. In ogni luogo, gli scarafaggi sono stati catturati prima dello studio e testati in laboratorio per determinare gli insetticidi più efficaci per ogni trattamento, preparando gli scienziati ai migliori risultati possibili:

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Se hai la capacità di testare prima gli scarafaggi e scegliere un insetticida che ha una bassa resistenza, questo aumenta le probabilità”, ha detto Scharf.“Ma anche allora, abbiamo avuto problemi a controllare le popolazioni”. Ruotando tre insetticidi, i ricercatori sono stati in grado di mantenere le popolazioni di scarafaggi piatte per un periodo di sei mesi, ma non sono riusciti a ridurle. La miscela di due insetticidi non ha funzionato e le popolazioni di scarafaggi sono fiorite. In uno degli esperimenti con un singolo insetticida, Scharf e colleghi hanno scoperto che c’era poca resistenza iniziale all’insetticida scelto e sono stati in grado di eliminare completamente la popolazione di scarafaggi. Nell’altro, c’era circa il 10% di resistenza iniziale. In quell’esperimento, le popolazioni sono cresciute.

Nei successivi test di laboratorio sui rimanenti scarafaggi, Scharf e il team hanno scoperto che la resistenza incrociata ha probabilmente giocato un ruolo significativo. Una certa percentuale di scarafaggi sarebbe resistente a una particolare classe di pesticidi. Coloro che sono sopravvissuti a un trattamento e la loro prole sarebbero essenzialmente immuni a quell’insetticida in futuro. Ma hanno anche guadagnato resistenza ad altre classi di insetticidi, anche se non erano stati esposti ad essi e non avevano avuto precedenti resistenze. “Vedremmo aumentare la resistenza di quattro o sei volte in una sola generazione”, ha detto Scharf.“Non avevamo la minima idea che qualcosa del genere potesse accadere così velocemente.” Gli scarafaggi femmine hanno un ciclo riproduttivo di tre mesi durante i quali possono avere fino a 50 figli. Se anche una piccola percentuale di scarafaggi è resistente a un insetticida e quegli scarafaggi acquisiscono resistenza incrociata, una popolazione abbattuta da un singolo trattamento potrebbe esplodere di nuovo entro pochi mesi. Ecco perché un approccio integrato di gestione dei parassiti è fondamentale, ha detto Scharf. Raccomanda di combinare trattamenti chimici con trappole, servizi igienici migliorati e aspirapolvere in grado di rimuovere gli scarafaggi. “Alcuni di questi metodi sono più costosi rispetto all’utilizzo solo di insetticidi, ma se questi insetticidi non controllano o eliminano una popolazione, stai solo buttando via i soldi“, ha detto Scharf. “La combinazione di diversi metodi sarà il modo più efficace per eliminare gli scarafaggi.” Il Dipartimento per l’edilizia abitativa e lo sviluppo urbano degli Stati Uniti, la dotazione OW Rollins / Orkin del Dipartimento di entomologia di Purdue, ha sostenuto questa ricerca. Fonte: (https://www.purdue.edu/newsroom/releases/2019/Q2/rapid-cross-resistance-bringing-cockroaches-closer-to-invincibility.html).

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.