Sotto Venezia i resti di strade romane, la scoperta degli archeologi che riscrive la Storia antica

È ampiamente noto che parti del mondo moderno che sono sott’acqua erano, in un lontano passato, terraferma. Recentemente, i ricercatori hanno scoperto una strada romana sommersa nella Laguna di Venezia. Il ritrovamento suggerisce che estesi insediamenti potrebbero essere stati presenti nella Laguna di Venezia secoli prima della fondazione di Venezia nel V secolo:

In epoca romana vaste aree della Laguna di Venezia attualmente sommerse erano accessibili via terra. Manufatti romani sono stati scoperti nella laguna e nei corsi d’acqua, ma l’entità dell’occupazione umana nella laguna durante l’epoca romana è stata un mistero. I ricercatori del progetto hanno mappato il fondo della laguna utilizzando il sonar e hanno scoperto 12 strutture archeologiche allineate in direzione nord-est su una distanza di 1140 metri. La struttura è stata scoperta in un’area della laguna nota come Canale di Treporti. Le strutture erano alte fino a 2,7 metri e lunghe 52,7 metri. Precedenti indagini nel canale hanno scoperto pietre simili alle pietre per lastricati utilizzate dai romani durante la costruzione di strade, indicando che le strutture potrebbero essere allineate lungo una strada romana. La scoperta sembra quasi far ricredere i ricercatori storici, che da sempre hanno bollato come poco credibili le “catacombe di Venezia” viste nel film “Indiana Jones e l’ultima crociata” di Steven Spielberg (1989) che mostrava ricostruzioni fantasiose di ipotetici sotterranei della città italiana:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

I ricercatori hanno anche scoperto altre quattro strutture nel Canale di Treporti alte quattro metri e lunghe 134,8 metri. In base alle dimensioni e alla somiglianza con le strutture scoperte in altre aree, si pensa che la più grande di queste sia una potenziale struttura portuale, forse un molo. I dati modellistici e geologici raccolti in precedenza indicano che la strada era situata su un costone sabbioso che sarebbe stato sopra il livello del mare durante l’epoca romana, ma ora è sommerso nella laguna. I ricercatori ritengono che i risultati suggeriscano un insediamento permanente nel Canale di Treporti in epoca romana. Il team ritiene inoltre che la strada avrebbe potuto essere collegata a una più ampia rete di strade romane nella regione italiana del Veneto. Ovviamente, le “catacombe veneziane” viste in indiana Jones restano la fantasia degli sceneggiatori di film, ma, almeno in casi come questi, la realtà si rivela nemmeno tanto lontana dalla fantasia.

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.