Mummia con la lingua d’oro trovata in Egitto

Questa mummia di 2000 anni è stata sepolta con una lingua d’oro, probabilmente per aiutare il defunto a parlare nell’aldilà.  Gli archeologi hanno trovato una mummia di 2000 anni con una lingua d’oro in un antico sito egiziano chiamato Taposiris Magna.

Gli imbalsamatori hanno forse messo la lingua d’oro sulla mummia per garantire che il defunto potesse parlare nell’aldilà, ha affermato il ministero delle Antichità egiziano in una dichiarazione rilasciata il 29 gennaio. Ad esempio, se la mummia dalla lingua dorata avesse incontrato Osiride, il dio degli inferi, nell’aldilà, avrebbe dovuto essere in grado di parlare con il dio, afferma la dichiarazione. Non è chiaro se la mummia avesse un difetto di pronuncia quando erano in vita. Inoltre, non è chiaro il motivo per cui la lingua sia stata fatta specificamente d’ oro .

- Prosegue dopo la pubblicità -

Gli archeologi, guidati da Kathleen Martinez, dalla Repubblica Dominicana, hanno scoperto la mummia in una delle 16 sepolture a Taposiris Magna, che ha templi dedicati a Osiride e Iside, una dea che era sia moglie che sorella di Osiride. In precedenza, gli archeologi hanno trovato un mucchio di monete decorate con il volto di Cleopatra VII , suggerendo che i templi fossero in uso durante il regno della regina.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Anche le altre 15 sepolture risalgono a circa 2000 anni fa e contengono notevoli tesori. In uno, una mummia femminile indossa una maschera mortuaria che copre gran parte del suo corpo e la raffigura con un copricapo mentre sorride.Nel sito sono stati recentemente ritrovati anche i resti di diverse statue raffiguranti il ​​defunto. Questa statua raffigura anche uno dei defunti, un uomo la cui acconciatura è mostrata in dettaglio.

Due delle mummie sono state ritrovate con resti di pergamene, che gli studiosi stanno attualmente analizzando e decifrando. Gli strati intonacati, o cartonnage, che racchiudono una di queste mummie hanno decorazioni dorate di Osiride, afferma la dichiarazione. I ricercatori hanno anche trovato diverse statue che raffigurano le persone sepolte nel sito; le statue sono così ben conservate che è ancora possibile distinguere le acconciature e i copricapi dell’individuo, afferma la dichiarazione. Le statue danno alle persone un aspetto formale, senza sorrisi sui volti.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Sebbene gli archeologi non siano sicuri esattamente quando gli individui morirono, possono dire che le persone vivevano in un’epoca in cui l’Egitto era governato dai Tolomei (304 a.C. – 30 a.C.), che erano i discendenti di uno dei generali di Alessandro Magno , o dall’Impero Romano, che prese possesso del paese dopo la morte di Cleopatra VII nel 30 aC. Sono in corso gli scavi del sito e l’analisi dei resti.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte: livescience.com

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo >https://t.me/globochannel<. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina >www.facebook.com/GloboChanneldotcom<. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1, su instagram.com/globo_channe_ita/ e su linkedin.com/company/globochannel.