Polemiche e shock per la morte di Amaya, l’orca più giovane di SeaWorld San Diego

Un orca è morta improvvisamente in un parco acquatico negli Stati Uniti . La morte di questo animale ha suscitato scalpore. Le cause sono in corso di accertamento, anche se si tratta di un mistero difficile da spiegare. L’orca si chiamava Amaya aveva 6 anni, è stata lo spettacolo principale al SeaWorld Park . Questo fatto può essere un fattore scatenante, soprattutto perché da anni si chiede la chiusura di questo parco acquatico. Molti parlano della crudele realtà dietro la prigionia di orche e delfini . Tuttavia, c’è un pubblico che continua a pagare in cambio della contemplazione di questi animali ; indipendentemente dal fatto che siano prigionieri e in cattive condizioni.

Si dà il caso che Amaya abbia mostrato segni di malattia il 18 agosto . Ha ricevuto cure e sembrava stesse migliorando. Tuttavia, la cattiva notizia è che l’hanno trovata morta in acqua senza sapere cosa fosse successo. Non c’era altro modo che fare un esame post mortem . Vale a dire, una specie di autopsia del corpo. Questa procedura è necessaria, poiché nessuno spiega i motivi per cui l’animale è stato trovato morto. Sui social, invece, c’è un acceso dibattito. Dopo aver appreso della morte di Amaya, migliaia di persone hanno iniziato a chiedere la chiusura del parco acquatico . Considerano ingiusto che gli animali muoiano senza essere liberi.

- Prosegue dopo la pubblicità -


Inoltre, la morte si considera avvenuta per negligenza . L’animale si ammalò e nessuno sapeva come trattarlo correttamente. Ciò dimostra nel fatto che i responsabili del parco non hanno idea della malattia di Amaya. Inoltre, si dice che l’ orca fosse molto nervosa quando doveva fare acrobazie per gli spettatori. A questi si aggiunge che viene messa in discussione la dieta loro data, così come la cura e l’attenzione.

- Prosegue dopo la pubblicità -

I parchi acquatici stanno chiudendo in molti paesi, ad esempio in Australia è vietato lo  spettacolo di delfini . Allo stesso modo, un gran numero di persone raccoglie firme per chiudere acquari e luoghi in cui gli animali marini sono costretti a partecipare a spettacoli. Tuttavia, si spera di creare una maggiore consapevolezza nella popolazione . Finché ci saranno persone disposte a pagare per vedere questi animali senza libertà, allora ci sarà sempre chi approfitterà di questa situazione. Per ora si attendono i risultati dell’autopsia dell’orca . È importante sapere cosa è successo, poiché questa specie è in pericolo di estinzione. In parte, dovrebbero essere curati meglio in cattività.

Fonte: bioguia.com

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.