Queste case modulari prefabbricate potrebbero essere le prime a utilizzare un “esoscheletro” in acciaio stampato in 3D

Situato a Orani, in Sardegna, Exosteel è la prima urbanizzazione al mondo ad utilizzare un sistema di costruzione “esoscheletro” in acciaio stampato in 3D che supporta e distribuisce tutti gli elementi funzionali dell’edificio, ispirato all’opera scultorea di Costantino Nivola. I musei sono centri sociali per i viaggiatori. Sono punti di riferimento culturali e artistici in primis, sì. Ma sono anche luoghi dove i turisti possono prendersi una pausa dalle lunghe ore trascorse a girovagare per la città. Vicino al Museo Nivola, in Sardegna (Italia), lo studio di design internazionale Mask Architects ha immaginato un gruppo di case che fungessero da urbanizzazione per la comunità circostante. Concepito come una piccola città di case modulari prefabbricate in acciaio, Mask Architects è il primo studio di architettura e design al mondo a utilizzare un sistema di costruzione “esoscheletro” in acciaio stampato in 3D per costruire la piccola città, chiamandola Exosteel .

Exosteel è costituito da un gruppo di case modulari in acciaio che saranno costruite utilizzando un sistema di costruzione stampato in 3D che supporta e distribuisce tutti gli elementi funzionali dell’edificio. I co-fondatori di Mask Architects, Danilo Petta e Öznur Pınar Çer, si sono ispirati all’opera scultorea di Costantino Nivola, in particolare una scultura in travertino chiamata “La Madre”. Exosteel, che si trova sul fianco di una montagna in Sardegna, è formato da bianche case a forma di cuore con al centro le “torri dell’energia”, orientate allo stesso modo della testa de “La Madre” di Nivola. Gli architetti di Mask progettano di costruire Exosteel inserendo prima una colonna centrale vuota nel terreno dell’altezza dell’edificio, rinforzata da travi in ​​legno per sostenere i tre piani di ogni casa. Successivamente, ad ogni piano, una cornice perimetrale ” divide e sostiene le facciate [delle case] formate da pannelli modellati per seguire la forma organica della casa “, come descritto da Mask Architects.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Seguendo l’obiettivo di Nivola di unire le comunità attraverso l’arte, Mask Architects ha scelto la location di Exosteel per la sua vicinanza ad Orani, il museo nazionale della Sardegna, dove è esposta permanentemente la “Madre” di Nicola. Con l’obiettivo di garantire che ogni edificio sia completamente “autosufficiente”, Mask Architects ha progettato ogni modulo che compone Exosteel per essere espandibile e flessibile per adattarsi alle condizioni climatiche e meteorologiche naturali della Sardegna. Con il vento di Orani in mente, le case Exosteel sono completate con spazi interni che guidano il vento attraverso ogni edificio fino alla turbina eolica comunitaria del complesso. Come descrivono gli architetti di Mask, Exosteel raccoglie energia dai singoli condotti posizionati sopra ogni casa.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ogni edificio è centrato con una “Power Tower” … ricoperta di pannelli solari che raccoglieranno l’energia solare mentre la parte superiore della stessa torre centrale ruoterà di 360 gradi allo stesso tempo con il vento che genererà anche energia da la turbina eolica… La torre centrale centrata che ospita tutti i sistemi è costituita da uno scheletro in acciaio. Collegando le nostre travi portanti in acciaio a questo scheletro, abbiamo creato una struttura metallica a guscio d’acciaio completamente autoportante.” Architetti di maschere.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte: ecoinventos.com

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.