una balena morta di 12 metri attaccata alla prua di una petroliera. Molti grandi animali sono in pericolo.

Un’immagine scioccante mostra una balena morta di 12metri sulla prua di una petroliera giapponese nel porto di Mizushima, in Giappone. L’ufficio della guardia costiera di Mizushima ha confermato che la balena trovata morta era un maschio di Bryde, del peso di cinque tonnellate. La gente del posto ha avvistato la balena mentre la petroliera entrava nel porto nella città occidentale di Kurashiki il mese scorso. Le immagini sono state pubblicate per la prima volta su Yomiuri Shimbun, uno dei cinque quotidiani nazionali giapponesi. “Vivo da più di 80 anni, ma è la prima volta che vedo una balena“, ha detto uno dei passanti che ha visto la petroliera, secondo il Daily Mail.

Secondo quanto riferito da Yomiuri Shimbun, l’equipaggio della nave non era a conoscenza di aver trascinato con sé la balena mentre navigavano attraverso il Pacifico. Un portavoce del dipartimento della guardia costiera di Mizushima ha affermato che questa era la prima volta che assistevano a qualcosa del genere. Starebbero indagando per vedere come prevenire un simile incidente in futuro. Il nome della nave è stato oscurato nelle foto distribuite dalla Guardia Costiera. Secondo il World Wide Fund for Nature (WWF), gli attacchi delle navi sono noti per essere una delle principali cause di morte per le popolazioni di balene in via di estinzione e vulnerabili .

- Prosegue dopo la pubblicità -

Michael Fishbach, direttore esecutivo e co-fondatore della Great Whale Conservancy, una ONG ambientalista con sede nella Carolina del Nord, ha dichiarato a Insider che una dozzina di balene vengono uccise da una nave per ciascuna registrata. “A causa della galleggiabilità negativa delle balene, affondano direttamente sul fondo dopo la morte, tranne in rare occasioni come questa, in cui le balene vengono colpite al centro del loro corpo, e hai una situazione come vedi in l’immagine sopra.” Fishbach ha detto a Insider: “Non c’è dubbio che il numero di balene uccise dalle navi ogni anno è di 1000 ogni anno.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Quando si discute su cosa deve cambiare per salvare queste balene, Fishbach ha affermato che un organismo designato dall’industria può rivolgersi alle compagnie di navigazione con uno “sforzo calmo e combinato” per proporre misure e cambiamenti “per porre fine a questo“. Lo specialista delle balene ha aggiunto che circa il 60% delle navi coinvolte negli attacchi di balene sono navi portacontainer.

Fonte: businessinsider.com

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.