Pompei, scoperta la stanza degli schiavi: trovati letti di bimbi e vasi da notte

Nella famosa villa di Civita Giuliana a Pompei è stata fatta una scoperta che ha dell’incredibile: una stanza adibita per gli schiavi di soli 16mq, dove con molta probabilità ci viveva un’intera famiglia con bambini. Pompei dona sempre nuove sorprese e scoperte, dal 79 d.C. questa antica città sta portando alla luce giorno dopo giorno elementi che possono farci capire come fosse la vita di quell’epoca.

Recentemente è stata scoperta questa stanza molto semplice, senza arazzi o affreschi, con tre letti in legno e corda, con ancora visibili i segni delle stuoie che li ricoprivano, una delle tre brandine è molto più piccola, con molta probabilità ci dormiva un bambino, figlio di una famiglia di schiavi. Oltre alle brandine erano presenti altri oggetti di vita quotidiana come vasi da notte, attrezzi da lavoro e altri attrezzi anche per la cura dei cavalli. Lo stanzino grigio, triste con una sola finestra è stata trovata in une delle ville più prestigiose della Pompei antica.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Nella stessa villa nel gennaio del 2021 è stato ritrovato anche un carro cerimoniale e la stalla con i superbi cavalli sauri bardati per la parata. Il direttore di Pompei, Gabriel Zuchtriegel dice: «Quello che colpisce è l’angustia e la precarietà di cui parla questo ambiente, una via di mezzo tra dormitorio e ripostiglio di appena 16 metri quadrati, che possiamo ora ricostruire grazie alle condizioni eccezionali di conservazione create dall’eruzione del 79 d.C. È sicuramente una delle scoperte più emozionanti nella mia vita da archeologo, anche senza la presenza di grandi ‘tesori’: il tesoro vero è l’esperienza umana, in questo caso dei più deboli della società antica, di cui questo ambiente fornisce una testimonianza unica».

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

 

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.