Prima donna nella Storia guarita dal virus dell’Hiv con metodo cellule staminali – VIDEO

Per la prima volta in assoluto, una donna è stata curata dall’HIV. Una donna soprannominata la “paziente di New York” dagli scienziati del New York-Presbyterian Weill Cornell Medical Center di New York City ha sconfitto il virus – che, se non trattato, provoca la sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) – dopo aver ricevuto un raro, ma pericoloso, trattamento con cellule staminali:

Da sinistra: Dr. Koen van Besien, Dr. Jingmei Hsu and Dr. Marshall Glesby. (foto embed)

È la quarta persona ad essere mai curata dall’HIV e la prima donna nella Storia – i tre precedenti sono tutti uomini – e gli esperti hanno riscontrato due casi di donne che in qualche modo hanno sconfitto il virus in modo naturale. Gli esperti dicono alla NBC che le persone che hanno questa mutazione sono solitamente originarie dell’Europa settentrionale e anche allora solo l’uno per cento di quella popolazione è colpito dalla temuta malattia.  I medici eseguono quindi un “trapianto di cordone aploidentico” che utilizza il sangue del cordone ombelicale e il midollo osseo del donatore. Il sangue del cordone ombelicale aiuta a combattere i tumori del sangue, come la leucemia di cui soffriva la donna, mentre il midollo osseo fornisce cellule staminali al corpo:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Poiché il sangue del cordone ombelicale di solito non è efficace per gli adulti come lo è per i bambini, il trapianto di cellule staminali può aiutare a potenziarne l’efficacia. “Il ruolo delle cellule del donatore adulto è quello di accelerare il processo di attecchimento precoce e rendere il trapianto più facile e sicuro“, ha detto alla NBC il dottor Koen van Besien, uno dei principali medici che valutano il paziente di New York. Poiché questo trattamento con cellule staminali può spesso portare alla morte del paziente, gli esperti non lo useranno su una persona che può invece gestire il proprio HIV con metodi normali:

Invece, concentrano questo trattamento sulle persone nelle ultime fasi di una diagnosi di cancro che rischiano comunque di morire a meno che non venga effettuato un intervento medico importante. I ricercatori affermano che ci sono fino a 50 pazienti che potrebbero ricevere la procedura ogni anno, su oltre un milione di americani che combattono l’HIV. Alla donna in questione erano stati diagnosticati l’HIV nel 2013 e la leucemia nel 2017, rendendola una potenziale candidata. Ha ricevuto il trattamento quattro anni fa, e da quando il suo cancro è andato in remissione e il suo trattamento per l’HIV è stato interrotto lo scorso inverno. Link al servizio televisivo diffuso da NBC:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonti:

https://www.dailymail.co.uk/health/article-10516025/First-woman-cured-HIV-receiving-rare-dangerous-stem-cell-treatment.html

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.