Sabbia rivestita di cera per sostituire il pacciame di plastica nei campi

Gli agricoltori spesso posizionano teli di plastica sul terreno lungo le file del raccolto per aiutare a mantenere l’umidità nel terreno. Tuttavia, secondo un nuovo studio, l’uso di lettiere rivestite di cera potrebbe essere più economico e più rispettoso dell’ambiente. Il pacciame di plastica, spesso utilizzato in combinazione con tubi di irrigazione interrati, riduce efficacemente la quantità di acqua che evapora dal terreno. Ma sfortunatamente, coprire interi appezzamenti con nuovi fogli di questo materiale ogni anno può essere costoso.

Inoltre, i piccoli pezzi di plastica si rompono e rimangono nell’ambiente, mentre il resto spesso finisce in una discarica al termine della stagione vegetativa. Quindi un team della King Abdullah University of Science and Technology (KAUST) in Arabia Saudita, guidato dal professore assistente Himanshu Mishra, sta studiando un’alternativa: sabbia silicea purificata rivestita di paraffina .

- Prosegue dopo la pubblicità -

Inizialmente gli scienziati hanno preparato il materiale sciogliendo prima la cera nel solvente esano, mescolando la sabbia in quella miscela e lasciando evaporare il solvente. Pertanto, uno strato di 20 nanometri di cera idrofobica (idrorepellente) è rimasto su ciascun granello di sabbia; Va notato che il processo è stato perfezionato al punto che non sono necessari solventi. Quando la risultante sabbia superidrofobica (SHS) è stata sparsa sottilmente in un campo in Arabia Saudita, si è scoperto che riduce la perdita di umidità del suolo del 56-78%.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Inoltre, quando l’SHS è stato utilizzato in diverse stagioni di crescita come pacciame di spessore compreso tra 5 e 10 mm per piante di grano, orzo e pomodoro, quelle piante hanno prodotto fino al 73% in più di grano e frutta rispetto a un gruppo di piante di controllo coltivate su spoglie terra. Inoltre, il numero e la diversità dei microbi benefici del suolo nell’interfaccia cruciale radice-suolo non sembravano essere influenzati dalla presenza di SHS.

Sebbene la cera di paraffina non sia particolarmente ecologica nella sua forma usuale, Mishra ci ha detto che la cera purificata “commestibile” utilizzata dal suo gruppo non è tossica e non biodegradabile, quindi non dovrebbe danneggiare l’ambiente o danneggiare l’ambiente .accumulare in esso.

- Prosegue dopo la pubblicità -

A seconda dello spessore del rivestimento in cera e delle condizioni ambientali, l’SHS si degrada nel tempo sotto l’azione microbica all’interfaccia suolo-SHS. Nei nostri esperimenti, l’SHS ha perso la sua idrorepellenza in circa nove mesi, il che significa che i grani SHS hanno perso il loro rivestimento ceroso. Una volta lavorati, si sono semplicemente incorporati nel terreno sabbioso come una goccia nell’oceano. Pertanto, nelle nostre condizioni ambientali, i successivi cicli di coltura con SHS non provocano l’accumulo di cera.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte: ecoinventos.com

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.