“Sotto il castello medievale una grotta con resti di mammut e civiltà di oltre 10.000 anni risalenti all’era glaciale”: la scoperta a Pembroke, in Galles

wikimedia.org

Un team di archeologi ha portato alla luce ossa di renne preistoriche e mammut lanosi nella grotta calcarea nascosta sotto il castello di Pembroke, una struttura medievale delll’omonima cittadina del Pembrokeshire, in Galles:

BBC

Ciò che si sapeva sino ad oggi è che il castello era l’originaria sede della famiglia della Contea di Pembroke. Edificio di interesse storico culturale di I grado dal 1951, il castello ha subito un importante restauro all’inizio del XX secolo. La caverna di Wogan, il luogo della recente scoperta archeologica, sarà dissotterrata da un team di archeologi che sperano di scoprire nuove prove di come la grotta sia stata utilizzata dagli esseri umani e dagli animali dell’era glaciale risalente a migliaia di anni fa, scrive WalesOnline. La posizione strategica di Pembroke sulla via navigabile di Milford Haven, fece del castello il principale punto di partenza per l’Irlanda e vide sia Enrico II che re Giovanni passare attraverso le sue porte lungo il percorso:

- Prosegue dopo la pubblicità -
https://metro.co.uk

Il facile accesso in barca all’imboccatura della grotta, ne fece anche un perfetto ripostiglio e possibile rimessa per le barche durante il Medioevo. Durante il 13° secolo, The Wogan fu incorporata nelle difese del castello, con un grande watergate costruito attraverso l’imboccatura della caverna. La scoperta effettuata dagli scienziati nel 2022 lascia presupporre che sotto il castello possano essere nascosti i resti di strutture antichissime. Video (BBC):

- Prosegue dopo la pubblicità -

Secondo le previsioni degli esperti, infatti, non sarebbero da escludere manufatti ben più antichi del medioevo e persino antecedenti all’epoca romana. Gli archeologi guidati dal dottor Rob Dinnis dell’Università di Aberdeen e dal dottor Jenni French dell’Università di Liverpool, hanno iniziato il loro lavoro alla fine di giugno e l’obiettivo è scoprire parti della grotta che sono rimaste indisturbate per oltre 10.000 anni. Tra le ipotesi, quella di una possibile scoperta futura che potrebbe confermare la presenza dei resti di un’occupazione umana ancora più antica risalente al Paleolitico (ovvero prima di 12.000 anni fa). Da sempre, il castello di Pembroke rappresenta un patrimonio di grande interesse storico-culturale:

- Prosegue dopo la pubblicità -
BBC

ha resistito a numerosi attacchi e assedi gallesi per circa 30 anni. Il castello fu fondato nel cuore delle terre controllate dai Normanni nel sud-ovest del Galles. Arnulf de Montgomery nominò Gerald de Windsor suo castellano a Pembroke. Gli archeologi erano già a conoscenza del fatto che questo antico castello britannico sorgesse su un sito occupato almeno dal periodo romano. Il castello rimase in rovina fino al 1880, quando fu intrapreso un progetto di restauro triennale. Non fu fatto altro fino al 1928, quando il maggiore generale Sir Ivor Philipps acquistò il castello e iniziò un ampio restauro delle mura, dei portineria e delle torri del castello. Dopo la sua morte, per il castello fu istituito un trust, gestito congiuntamente dalla famiglia Philipps e dal consiglio comunale di Pembroke. A tal proposito, riportiamo qui sotto i link ad alcuni video diffusi sul web:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

la grotta:

- Prosegue dopo la pubblicità -

i sotterranei del castello:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonti news:

Prehistoric evidence found in cave beneath Welsh castle

- Prosegue dopo la pubblicità -

https://www.bbc.com/news/uk-wales-61822620

Secret cave under Welsh castle holds 10,000-year-old secrets

https://en.wikipedia.org/wiki/Pembroke_Castle

- Prosegue dopo la pubblicità -

https://it.wikipedia.org/wiki/Castello_di_Pembroke

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo >https://t.me/globochannel<. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina >www.facebook.com/GloboChanneldotcom<. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1, su instagram.com/globo_channe_ita/ e su linkedin.com/company/globochannel.