Due asteroidi grandi quanto un grattacielo “sfiorano” la Terra

A fine mese di luglio del 2022, due asteroidi delle dimensioni di un grattacielo si sono avvicinate alla Terra:

Il primo  asteroide, soprannominato 2016 CZ31, è volato intorno alle 19:00 ET (23:00 GMT) di venerdì 29 luglio 2022, sfrecciando a una velocità stimata di 34.560 mph (55.618 km/h,  secondo la NASA. Gli astronomi stimano che l’asteroide misuri circa 400 piedi (122 metri) nel suo punto più largo, il che lo rende largo circa quanto è alto un edificio di 40 piani. L’asteroide mancherà in sicurezza il nostro pianeta, passando a circa 1.740.000 miglia (2.800.000 chilometri) dalla  Terra, o più di sette volte la distanza media tra la Terra e la  LunaSecondo la NASA, questa roccia spaziale si avvicina alla Terra ogni pochi anni, con il prossimo previsto per gennaio 2028:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Sabato, si è verificato il transito ravvicinato di un secondo asteroide sempre più grande passerà accanto al nostro pianeta, anche se a una distanza maggiore dalla Terra. Quell’asteroide, chiamato 2013 CU83, misura circa 600 piedi (183 m) nel suo punto più ampio visibile e passerà di circa 4.320.000 miglia (6.960.000 km) dalla Terra, ovvero circa 18 volte la distanza media tra la Terra e la Luna. Questa gigantesca roccia spaziale ha viaggiato a 13.153 mph (21.168 km/h) nel punto più vicino alla Terra alle 19:37 ET (23:37 GMT). Entrambi questi incontri ravvicinati sono significativamente più lontani  dell’asteroide 2022 NF , che è arrivato entro 56.000 miglia (90.000 km) – o circa il 23 percento della distanza media tra la Terra e la Luna – il 7 luglio. La NASA e altre agenzie spaziali monitorano da vicino migliaia di oggetti vicini alla Terra come questi:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Anche se la traiettoria di un asteroide lo colloca a milioni di miglia dal nostro pianeta, c’è una possibilità estremamente ridotta che l’orbita dell’asteroide possa spostarsi leggermente dopo aver interagito con la  gravità  di un oggetto più grande, come un pianeta; anche un cambiamento così piccolo potrebbe potenzialmente mettere un asteroide in rotta di collisione con la Terra in un sorvolo futuro. In quanto tali, le agenzie spaziali prendono molto sul serio la cosiddetta strategia per la difesa planetaria. Nel novembre 2021, la NASA ha lanciato un veicolo spaziale in grado di deviare gli asteroidi chiamato Double Asteroid Redirection Test (DART), che andrà a scontrarsi direttamente sull’asteroide Dimorphos largo 525 piedi (160 m)  nell’autunno 2022. La collisione non distruggerà l’asteroide, ma potrebbe  cambiare leggermente il percorso orbitale della roccia spaziale, come riportato in precedenza da Live Science. La missione aiuterà a testare la fattibilità della deflessione di un asteroide, per studiare meglio i meccanismi che potrebbero un giorno aiutare gli scienziati a deviare i percorsi delle rocce spaziali potenzialmente pericolose per il nostro pianeta.

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo >https://t.me/globochannel<. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina >www.facebook.com/GloboChanneldotcom<. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1, su instagram.com/globo_channe_ita/ e su linkedin.com/company/globochannel.