Perché mettersi le dita nel naso può causare gravi malattie (e pessima reputazione). Dal rischio virus a veri e propri buchi nel setto nasale e come contrastare la rinotillexomania

Mettersi le dita nel naso potrebbe sembrare un vizio “liberatorio” quanto disgustoso. Anche se è difficile procurarsi lesioni o malattie, è importante essere coscienti del fatto che questo metodo vecchio come il mondo possa comportare dei rischi, anche gravi, soprattutto per le persone soggette ad un deficit del sistema immunitario. Vediamo quali:

  • Danni alla cavità nasale. La raccolta frequente o ripetitiva può danneggiare la cavità nasale. Lo conferma anche uno studio scientifico che ha confermato come le persone con pizzicamento compulsivo del naso (rinotillexomania) possono manifestare infiammazione e gonfiore del tessuto nasale. Nel tempo, questo potrebbe restringere le aperture delle narici.
  • Infezioni. Anche degli esseri umani possono infatti procurare piccoli tagli nel tessuto nasale interno, una circostanza che può indurre a causarci una vera e propria infezione batterica! Uno studio pubblicato nel 2006 ha rilevato che le persone che si toccano il naso hanno maggiori probabilità di essere portatrici di Staphylococcus aureus, un batterio responsabile di quella che potrebbe trasformarsi in una grave infezione.
  • Diffusione di malattie virali. Il muco del nostro naso è fatto per catturare polvere, batteri e anche virus. Potresti condividere quei germi se ti pizzichi il naso. Uno studio ha scoperto che i raccoglitori di naso possono diffondere il batterio responsabile di una grande quantità di polmonite. Questo significa che il rischio potrebbe aumentare anche per agenti patogeni di tipo influenzale (Covid compreso!).

 

- Prosegue dopo la pubblicità -
  • Sangue dal naso. Grattarsi e scavare nel naso può causare la grave rottura dei vasi sanguigni delicati, con conseguente ed inevitabile sanguinamento.
  • Piaghe. Oltre che dallo strappo di peli del naso, la vestibolite nasale è un’infiammazione all’apertura e alla parte anteriore della cavità nasale che può essere causata anche dall’uso scorretto delle nostre dita all’interno di esso. Si tratta di uno stato infiammatorio delle parenti interne nasali causata da una lieve infezione da Staphylococcus. Questa condizione può causare piaghe che possono sviluppare croste dolorose.
  • Danni al setto nasale. Questo può verificarsi perché il setto non è altro che una porzione di osso e cartilagine che divide le narici sinistra e destra. Un’eccessiva “mania” per le dita nel naso potrebbe persino creare un buco nel setto!

Ora che abbiamo letto perché mettersi le dita nel naso è un fenomeno capace di procurarsi spiacevoli (e talvolta, anche gravi) conseguenze, è opportuno tenere bene a mente anche le varie alternative che potrebbero aiutarci a contrastare la rinotillexomania. Eccone alcune:

- Prosegue dopo la pubblicità -
  • Fare risciacqui costanti del nostro naso, in modo da mantenerlo pulito ed idratato e scongiurare il rischio della formazione di croste in eccesso. Asciugarlo con un semplice fazzoletto (senza infilarlo all’interno) dovrebbe aiutarci a tenere alla larga le nostre unghie dalle pareti interne del nostro naso;
  • respirare profondamente in un perfetto stile yoga o ispirato ad esso potrebbe essere un modo per contrastare ansie e tensioni e fermare brutti vizi, come anche mettersi le dita nel naso;
  • fare jogging o altre attività sportive e/o all’aperto ci consente di scaricare lo stress e di conoscere il nostro corpo in maniera sana, evitando invece una vita sedentaria che può esporci a situazioni poco soddisfacenti e ad atteggiamenti ossessivo-compulsivi (mettersi le dita nel caso molto spesso può rappresentare uno di questi comportamenti);
  • utilizzare spray benefici, meglio se privi di sostanze potenzialmente pericolose. Uno di questi prodotti può essere lo spray a base di acqua marina, che può garantirci una pulizia costante delle vie nasali. Alcuni esempi di prodotti in vendita su Amazon:

 

https://amzn.to/3vMrlLP

- Prosegue dopo la pubblicità -

https://amzn.to/3BMzSlU

- Prosegue dopo la pubblicità -

Infine, se ritieni che la cattiva abitudine di mettersi le dita nel naso possa essere legata all’eccesso di quelle che comunemente chiamiamo caccole, valuta se è il caso di rivolgerti ad uno specialista per saperne di più su come sciogliere meglio il muco incrostato o come combattere un problema comportamentale. Altre cause di sovraproduzione di muco possono essere le seguenti:

ambienti particolarmente polverosi; ambienti secchi; fumo; allergie pregresse; raffreddori cronici; contatto con sostanze tossiche e/o infiammatorie; irritazioni costanti. E … abitudini errate. Quello delle dita del naso, infatti, è un vizio che molto spesso parte da quando siamo bambini e per questo è molto importante spiegare ai giovanissimi che mettersi le dita nel naso rappresenta un atteggiamento pericoloso quanto imbarazzante. Un compagno di classe abituato a scaccolarsi potrebbe trasformarsi in un bambino deriso e bullizzato. Alcune persone potrebbero crescere senza questo tipo di educazione e per questo motivo il loro atteggiamento potrebbe continuare senza freni anche in età avanzata, mettendolo a rischio ulteriore di malattie e cattiva reputazione.

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo >https://t.me/globochannel<. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina >www.facebook.com/GloboChanneldotcom<. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1, su instagram.com/globo_channe_ita/ e su linkedin.com/company/globochannel.