Il raro pesce “con le mani” rischia l’estinzione

Il pesce mano rosso (Thymichthys politus, precedentemente trovato in [ 2].TasmaniaFrederick Henry Bay,Thymichthysgenere nel pesce mano) è una specie di [2]Brachionichthys politus dalle caratteristiche alquanto insolite per la maggior parte dei pesci:

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

- Prosegue dopo la pubblicità -

E’ infatti provvisto di pinne carnose, capaci di essere utilizzate anche per spostamenti sul fondale marino. Il pesce mano rosso si distingue per le piccole protuberanze appiattite simili a verruche che ne ricoprono il corpo e per la colorazione rossa. Esistono morph di due colori, un morph rosso brillante con colore rosso sia sul corpo che sulle pinne, con una linea nera che separa i bordi bianchi delle pinne e un morph screziato con corpo rosa ricoperto da numerose chiazze rosse, con pinne rosa traslucide che esprimono alcune chiazze rosso vivo. Essi misurano una lunghezza standard media di 61,4 mm (2,4 in) e una lunghezza totale media di 80,1 mm (3,2 in).[2] Usano le loro pinne a forma di mano per strisciare anziché nuotare.[3]

Distribuzione e habitat:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Storicamente, la specie è stata trovata in più sottopopolazioni in Tasmania, tra cui Port ArthurFortescue Bay , le Isole AtteoneCanale D’Entrecasteaux[2] che ricoprono la roccia permettono loro di mimetizzarsi facilmente con l’ambiente. Queste barriere coralline misurano non più di 50 m di diametro con un’area circolare non superiore a 75 m. Si trova a profondità comprese tra 1 e 20 m.macroalghe. Queste specie risiedono tipicamente nelle giunzioni sabbiose della barriera corallina, dove c’è abbondanza di sabbia e rocce. Le Frederick Henry Bay. Attualmente, la specie è stata trovata solo su due piccole barriere coralline.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Riproduzione:

Il loro areale limitato è attribuito al basso tasso di riproduzione e dispersione. A differenza degli altri pesci, reclutano direttamente sul benthos.[4] Femmine depongono le uova alla base delle fanerogame da agosto a ottobre. Ogni massa di uova contiene 30-60 uova collegate da tubuli legati insieme. Queste uova vengono poi custodite dagli adulti finché non si schiudono.[5]

Minacce:

Le minacce generali al pesce rosso includono popolazioni piccole e molto frammentate e aumenti locali della densità dei ricci viola autoctoni. I ricci viola autoctoni pascolano eccessivamente l’habitat delle alghe necessarie per ripararsi e deporre le uova per il pesce rosso. Le osservazioni estive di bassi livelli di alghe nelle riserve di ricci suggeriscono che la perdita dell’habitat delle alghe potrebbe rappresentare una minaccia chiave per la vitalità a lungo termine della popolazione. Inoltre, la vicinanza allo sviluppo urbano aumenta il rischio di deflusso di nutrienti , inquinamento, interramento e torbidità. Ciò si traduce nel degrado dell’habitat attraverso la rovina dell’habitat preferito dalle alghe del pesce rosso. La perdita del substrato per la deposizione delle uova limita i pesci rossi riguardo al punto in cui le loro uova possono attaccarsi, con la conseguenza che le uova vengono perse nella corrente. Le limitazioni includono la difficoltà a individuare la specie nel suo habitat. Il pesce rosso potrebbe trovarsi ad affrontare una forte pressione a causa delle conseguenze ambientali dirette del riscaldamento delle acque costiere, comprese potenziali implicazioni sulla riproduzione, sullo sviluppo delle uova, sull’alimentazione e sulla reazione di fuga, che sono attualmente sconosciute.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Stato:

Il pesce mano rosso è classificato come in pericolo critico secondo la legge australiana sulla protezione dell’ambiente e sulla conservazione della biodiversità del 1999 (EPBC Act) e dalla IUCN, e come minacciato di estinzione ai sensi della Tasmania < a i=7>Legge sulla protezione delle specie minacciate del 1995.[4]

#pesce #pesceconlemani

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo >https://t.me/globochannel<. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina >www.facebook.com/GloboChanneldotcom<. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1, su instagram.com/globo_channe_ita/ e su linkedin.com/company/globochannel.