Gli automobilisti troppo aggressivi o troppo timidi causano ingorghi del traffico

Una relazione all’inizio di quest’anno stima che entro il 2025, i conducenti in Gran Bretagna potrebbero essere sprecare 656 milioni ora l’anno – l’equivalente di 75.000 anni – seduto in un ingorgo. Ma non solo, secondo un recente studio sembra addirittura che la personalità degli automobilisti possa influire non poco sullo stato del traffico delle automobili, in particolare se un automobilista è troppo “aggressivo” o troppo “timido” alla guida, la possibilità di creare ingorghi automobilistici o problemi in generale aumenterebbe in modo considerevole rispetto ad un automobilista “più calmo”. Ora, è risaputo che quello che possiamo definire il fenomeno dello “stop and go” ovvero della marcia e frenata continua dell’automobile provoca particolare nervosismo nel guidatore. In uno studio pubblicato dalla Philosophical Transactions della Royal Society, sembra si sia scoperto che gli automobilisti più timidi influenzino molto gli altri guidatori perché “evitati”, di fatto, lo studio ha riportato che il resto degli autisti, alla vista del “guidatore timido” tendano a rallentare e ad aumentare la distanza tra le loro auto, aumentando quindi la possibilità di un ingorgo più grande. Il Dr. Eddie Wilson, esperto di traffico di modellazione alla Bristol University, ha dichiarato: “Il punto esatto in cui inizia un ingorgo di traffico è molto difficile da misurare in quanto è spesso causa di un’onda che produce un serpentone lungo anche 20 miglia.” Affermando che: “La mia sensazione è che questo abbia anche fare con i cambi di corsia, in particolare negli incroci quando ci sono un gran numero di veicoli e cambi di corsia”. Nel frattempo alcuni produttori di automobili tra cui Toyota, General Motors e Mercedes, stanno già sviluppando di veicoli che utilizzano computer in grado di prendere il controllo dell’auto quando gli automobilisti si trovano in situazioni pericolose. Lo studio sembra quindi piuttosto credibile.

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.