Press "Enter" to skip to content

I primi uccelli avevano quattro ali, non due: ecco lo studio paleontologico

resti fossili di un uccello primitivo facente parte dell ordine dei ConfuciusornithidaePrecedenti ricerche avevano rivelato l’esistenza di dinosauri simili ad uccelli con le piume degli arti posteriori, ma la prova che questi si fossero evoluti dai dinosauri non era schiacciante. E anche se l’ultima scoperta documenta nuove prove dei dinosauri pennuti, resta la domanda se le piume fossero in realtà un aiuto o un ostacolo in volo. Gli scienziati cinesi alla base dello studio, pubblicato sulla rivista statunitense Science, affermano che gli 11 esemplari fossili appena descritti offrono una prova che le piume delle gambe siano state utilizzati come parte di un sistema di quattro ali per volare. I ricercatori hanno trovato un tesoro di dati studiando attentamente fossili ritrovati in Cina e presenti presso il Museo di Scienze Naturali di Shandong Tianyu, ha detto il noto ricercatore Xing Xu. Gli 11 volatili provengono da cinque specie ed erano relativamente robusti: il più grande era grosso quanto un corvo ma più piccolo di un tacchino, secondo Xu, professore presso il Laboratorio chiave di Evoluzione dei vertebrati e di origine umana, Accademia Cinese delle Scienze. Un campione chiave è il Sapeornis, un uccello che non è stato precedentemente creduto di avere le piume posteriori. Tuttavia, i fossili conservati nel Museo dimostrano che la creatura fosse provvista di un ventaglio di piume di ogni tallone, alcuni fino a cinque centimetri (due pollici). “Crediamo che erano legati al volo,” ha detto Xu AFP, che descrive la scoperta come “eccitante”, perché gli uccelli antichi , con i loro scheletri delicati, hanno lasciato pochi fossili per i ricercatori. Gli uccelli descritti nello studio provengono dal Cretaceo, circa 121-125000000 anni fa. Le ali posteriori hanno assunto la forma di pennacchi delle gambe e potrebbero aver contribuito alla manovra di spiccare in aria mentre le creature sbattevano le ali del braccio o allargandosi per salire. La disposizione delle piume, con le loro pale rigide, suggerisce che esse erano “aerodinamica in funzione, fornendo resistenza e o migliorando la manovrabilità svolgendo un ruolo in volo”, afferma lo studio. I ricercatori stanno continuando a cercare informazioni sul possibile colore di queste penne e stanno creando modelli per mostrare esattamente il modo in cui potrebbero essere state utilizzate in volo, ha detto Xu. Ma altri esperti non sono così sicuri che le penne delle zampe posteriori siano state usate per volare, ma potrebbero essere servite per altri scopi come attirare i compagni. resti fossili di un Sapeornis“Nessuno pensa che questi animali sbattessero le loro gambe”, ha dichiarato Kevin Padian, professore di biologia integrativa presso l’Università di California, Berkeley. Padian non era coinvolto nello studio, ma è stato tra gli esperti di recensione dello studio prima della pubblicazione. “Alcuni dicono che le penne delle gambe avrebbero aumentato l’effetto “ascensore” in volo, ma non vi è alcuna prova di questo: l’aumento delle penne avrebbe dovuto essere competente con un profilo alare planare e nessuno pensa (o ha dimostrato) che questo era il caso, “Padian AFP. afferma che “D’altra parte è innegabile che le piume creerebbero resistenza”, ha aggiunto. “In effetti, gli autori né effettuano né citano alcuna ricerca a sostegno di qualsiasi ipotesi che queste penne abbiano contribuito a qualsiasi tipo di volo”, ha scritto Padian. Tuttavia, Padian plaude la ricerca, definendola un “grande studio”, perché dimostra come le piume delle gambe abbiano cambiato nel tempo tra gli uccelli come i dinosauri e gli uccelli primitivi. Al giorno d’oggi, ci sono alcuni uccelli moderni che hanno mantenuto le piume sgargianti delle gambe, ma questi tendono ad essere polli esotici o piccioni che vengono allevati per la rarità, non uccelli che si sono evoluti in questo modo, ha detto Xu. Alcuni, come l’aquila reale, hanno mantenuto i piedi piumati ma le loro piume soffici sono fatte per l’isolamento, non per il volo.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Notizia su:
http://phys.org/news/2013-03-early-birds-wings.html

- Prosegue dopo la pubblicità -
error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.