Creata la batteria “al melograno” che dura tre anni e 6,000 caricamenti

batteria silicio melograno
Gli scienziati dell’Università di Standford hanno osservato la composizione del melograno per inserire delle nanoparticelle di silicio in una struttura di carbonio, “anodi di silicio in batterie più piccole, leggere e più potenti per prodotti come cellulari, tablet e auto elettriche”, spiega il professore associato Yi Cui.

Nei primi test, queste nuove batterie hanno dimostrato una capacità pari al 97% anche dopo 1000 cicli di ricarica. In base ai calcoli, queste batterie durerebbero circa tre anni, a dispetto di quelle già presenti sul mercato, soprattutto se parliamo di smartphone, che durano molto meno.
funzionamento della batteria al silicio

- Prosegue dopo la pubblicità -

Nelle comuni batterie, l’anodo Li-Ion è fatto di grafite, ma già da tempo si cerca di sostituirlo con il silicio per sfruttare le sue capacità, che risulterebbero cosi da 2.000 a 20.000 mAh. Unico difetto: il silicio con il tempo tende a degradarsi, comportando una potenzialità di ricarica inferiore.

Per circa otto anni il professor Cui e il suo team hanno lavorato per creare delle nanoparticelle o nanofili talmente minuscoli da non essere in grado di danneggiarsi. Le nanoparticelle nanoparticella sono poi racchiuse in gusci di carbonio che le proteggono da rischi durante la carica della batteria.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La buccia di riso potrebbe essere un buon candidato per prelevare il silicio, la sostanza organica è infatti composta dal 20% di diossido di silicio.

In questo video, Yi Cui pratica un esperimento immergendo un normale pezzo di carta in inchiostro infuso con nanotubi di carbonio e nanofili d’argento, trasformando il tutto in una batteria o supercondensatori. Accartoccia poi il pezzo di carta, dimostrando che esso funziona ancora. Il ricercatore dimostra così che ci sarebbero molti usi per questo nuovo modo di immagazzinare energia elettrica:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Info su: http://www.stanford.edu/group/cui_group/

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.