Press "Enter" to skip to content

Euronews conferma: la moto ad acqua anche non potabile esiste realmente! VIDEO

Una moto che va ad acqua? Non è fantascienza, ma la soluzione che ha trovato un funzionario brasiliano nel suo garage di San Paolo. L’invenzione si chiama “Moto Power H2O”. Per la precisione, a far viaggiare la vecchia Honda di Ricardo Azevedo, è l’elettricità grazie all’acqua. Attraverso un processo di elettrolisi, innescato dalla batteria, l’idrogeno è liberato dal legame con l’ossigeno nell’acqua e contribuisce all’alimentazione del motore; l’energia cinetica che ne deriva è poi utilizzata per ricaricare la batteria elettrica.

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’invenzione era già stata documentata dalla tv parastatale russa RT, dove fu detto che la moto in questione era in grado di percorrere circa 500 km con un litro, ora ne parla anche Euronews. Sembra che sia possibile utilizzare praticamente qualsiasi tipo di acqua, anche inquinata. Un modo per coniugare energia pulita con riutilizzo dei reflui?

- Prosegue dopo la pubblicità -

A sei mesi dal lancio della sua “concept motocicletta”, con test e miglioramenti aggiunti, Azevedo ritiene che il suo progetto possa aiutare nella riduzione dell’inquinamento. Invece del monossido di carbonio che esce dal tubo di scarico, è vapore acqueo. Azevedo ha dichiarato: “Questa motocicletta è alimentata a idrogeno prelevato dall’acqua. E in un test ibrido che ho fatto, viaggia oltre 500 km per litro di acqua “.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Per testare la sua tecnologia fatta in casa, l’inventore brasiliano ha utilizzato diversi tipi di acqua, come acqua distillata e potabile, e persino acqua proveniente da un fiume inquinato locale. Ricardo Azevedo ha dichiarato: “Con mia sorpresa, l’acqua inquinata del fiume Tietê ha funzionato tanto quanto l’acqua pulita. Quindi adesso uso l’acqua inquinata come carburante nella mia motocicletta. ” Marcelo Alves, professore di ingegneria meccanica all’Università di San Paolo, apprezza il concetto semplice e diretto di Azevedo.

Ha detto: “Ogni tipo di nuovo dispositivo o qualsiasi lavoro deve essere considerato con ogni rispetto. Voglio dire, ho tutto rispetto per questo tipo di persone che per preoccupazione iniziano a armeggiare con le cose che hanno a casa e poi escogitano qualcosa che funziona. “L’unica cosa è che dobbiamo informare il pubblico che non esiste una bacchetta magica per risolvere la crisi energetica ... “Voglio dire, quello che sta succedendo è un veicolo elettrico, non funziona sull’acqua, funziona con l’elettricità sulla batteria. Ma dobbiamo lodare gli sforzi di tutti quelli che sono a casa e forse dobbiamo fornire aiuto per poter sviluppare appieno il veicolo … “

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’idrogeno è l’elemento più abbondante nel nostro universo; tuttavia sulla superficie terrestre, il gas di idrogeno puro è relativamente raro, perché è così leggero. Solitamente vediamo l’idrogeno sul nostro pianeta legato insieme ad altri tipi di atomi, come comunemente accade con l’ossigeno nell’acqua. La ricerca sulla potenza di combustione dell’idrogeno è aumentata negli ultimi anni e diversi produttori di automobili sono desiderosi di rilasciare veicoli basati su questo principio. Pur non correndo direttamente sull’acqua, Moto Power H2O si sta dirigendo nella giusta direzione. Tuttavia, il mercato potenziale è ancora limitato fino a quando non sarà pienamente sviluppato un modo per contenere e utilizzare il gas idrogeno infiammabile. C’è anche da dire che una moto che di fatto “va ad acqua” potrebbe dar fastidio alle multinazionali del petrolio…per questo sarebbe importante rendere noto a tutti il potenziale di questa tecnologia.  VIDEO:

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.