Paralisi e blocco respiratorio: i sintomi del morso di zecca sui bambini. Le testimonianze

Non appena i piedi di Kailyn Griffin sono caduti sul pavimento, è collassato. La bambina di 5 anni continuava a cercare di alzarsi, ma cadeva ogni volta. Ha subito avuto difficoltà a parlare. I sintomi sono stati notati dalla mamma, Jessica Griffin. Sua figlia stava bene quando la famiglia si era recata a giocare a T-Ball la sera prima, riferendosi all’affiliata NBC WLBT di Jackson .” Forse Kailyn stava facendo fatica a svegliarsi mercoledì mattina, o forse era stanca” – aveva pensato sua madre. Poi Griffin ha visto il segno di spunta. (Puoi vedere la foto qui in un post di Facebook .) Aveva raccolto i capelli di Kailyn per metterli in una coda di cavallo quando ha avvistato l’insetto, incorporato nella testa della bambina, gonfiato con il sangue della giovanissima. La mamma ha dunque tirato fuori l’insetto precipitandosi velocemente in ospedale con Kailyn. I dottori hanno detto a Griffin che era una condizione insolita chiamata paralisi delle zecche.  Un incubo per la famiglia, fortunatamente risolto. Le zecche sono più attive da aprile a settembre, secondo quanto riportato dal Washington Post .

- Prosegue dopo la pubblicità -

La paralisi delle zecche è causata da zecche di sesso femminile sul punto di deporre le uova. Dopo che la zecca mangia un pasto di sangue ed è gonfia, secerne una neurotossina nell’ospite, secondo l’American Lyme disease Foundation. I sintomi possono manifestarsi da cinque a sette giorni dopo che la zecca inizia a nutrirsi. La paralisi inizia nelle gambe, poi si diffonde agli arti superiori. Può manifestarsi come stanchezza, intorpidimento e una crescente incapacità di muoversi, secondo le fondamenta. Nelle fasi successive risulta difficoltoso per la vittima persino il gemplice gesto di muovere la lingua o girare la testa. Se non si fa nulla, alla fine la tossina rende impossibile la respirazione, con conseguente insufficienza respiratoria. La paralisi è più comune negli animali, che non sono in grado di controllare se stessi per le zecche. Ma i bambini sono anche più sensibili a causa della loro massa corporea più piccola. Le ragazze ottengono la paralisi delle zecche più frequentemente perché le zecche possono facilmente nascondersi in una massa di capelli. Il CDC ha riportato un gruppo di casi di una malattia estremamente rara nel 2006. Una delle vittime era una bambina di 6 anni che ha avuto problemi a camminare una settimana dopo aver visitato sua nonna nelle montagne della Contea di Larimer.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Un’infermiera che l’ha bagnata dopo essere stata ricoverata in ospedale ha trovato una zecca lungo l’attaccatura dei capelli. E l’anno scorso, Amanda Lewis si è svegliata e ha scoperto che la figlia di 3 anni, Evelyn, non poteva sopportare quanto dura provasse la bambina, secondo La Grande Observer. La donna di La Grande, Oregon, ha pubblicato un video su Facebook, sperando che i familiari o gli amici potessero aiutare a capire cosa stava causando l’improvviso, strano disturbo della ragazza. Non potevano, ma il video è stato visto circa 22 milioni di volte e condiviso più di 600.000 volte.  Quel giorno all’ospedale, il medico John Page vide che un bambino di tre anni era stato ricoverato con atassia e sospettava che potesse essere una paralisi da zecche. Perlustrò il cuoio capelluto della ragazza e trovò l’insetto, che era incastonato nella pelle e avrebbe potuto essere facilmente rimosso come una protuberanza rossa. Una volta rimosso, Evelyn è tornata a camminare il giorno dopo. In Mississippi la scorsa settimana, Kailyn Griffin ha avuto una ripresa altrettanto veloce. L’ultima foto dell’incidente di sua madre mostrava la ragazza che afferrava due palloncini in un corridoio dell’ospedale. “Guarda chi sta CAMMINANDO fuori dall’ospedale! Tutto è tornato alla normalità!” Griffin ha scritto, tra cui un’emoji delle mani sollevate. Video:

- Prosegue dopo la pubblicità -

A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel).

- Prosegue dopo la pubblicità -