Militari con lenti a contatto wireless per potenziare capacità visive, pronta la tecnologia

La scuola di ingegneria francese IMT Atlantique ha rivelato ciò che definisce “la prima lente a contatto indipendente con una micro-batteria flessibile” all’inizio di questo mese.

- Prosegue dopo la pubblicità -

E, in particolare, ha attirato l’attenzione dell’attenzione delle forze armate statunitensi: l’Agenzia per la ricerca avanzata sulla difesa (DARPA) è interessata alla lente a contatto per aumentare le capacità visive delle truppe sul campo, secondo Task e Scopo  – il che significa che il gadget potrebbe rappresentano le lenti a contatto aumentate che DARPA ha impiegato per un decennio a  cercare.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Strana Strana

La più grande sfida che gli ingegneri IMT Atlantique hanno incontrato è stata quella di ridimensionare la batteria. Ma grazie a una micro-batteria flessibile di recente sviluppo, hanno trovato un modo per accendere continuamente una fonte di luce a LED per “diverse ore”, secondo un comunicato stampa . La versione suggerisce inoltre che “l’elettronica flessibile basata su grafene” potrebbe migliorare ulteriormente le capacità delle lenti a contatto intelligenti. Le applicazioni potrebbero andare dall’assistere i chirurghi in sala operatoria per aiutare i conducenti sulla strada.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Riconoscimento Avanzato

E ora anche l’esercito vuole partecipare al progetto. La rivista d’affari francese l’Usine Nouvelle scrive che la DARPA è interessata alla tecnologia. Persino il gigante tecnologico Microsoft è pronto a investire due milioni di euro, secondo la rivista – il che è notevole, considerando il recente contratto HoloLens della compagnia tecnologica con l’esercito americano.

“Tutti gli elementi sono pronti”, ha detto Jean-Louis Bougrenet de la Tocnaye, capo del progetto all’IMT Atlantique, in occasione dell’usine Nouvelle,  tradotto dal francese originale. “Dovremmo integrarlo nell’ottobre 2019 e sperare di iniziare i test nel 2020. Poi potremo andare ai test clinici di qualificazione.” 

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’Agenzia per la difesa avanzata dei progetti di ricerca (DARPA) è riferito interessato a una nuova lente a contatto in modalità wireless collegato recentemente presentato in Francia, l’ultimo di continua ricerca dell’agenzia per la tecnologia su piccola scala per aumentare US capacità visive dei membri di servizio nel campo.

I ricercatori del prestigioso studio francese IMT Atlantique a metà aprile hanno annunciato  “la prima lente a contatto autonoma che incorpora una micro-batteria flessibile“, un obiettivo leggero in grado non solo di fornire assistenza visiva avanzata agli utenti, ma di trasmettere informazioni visive in modalità wireless – non diversamente da, ad esempio, l’obiettivo che Jeremy Renner utilizza in Mission: Impossible – Ghost Protocol per scansionare una serie di codici nucleari. Ufficialmente, le lenti sarebbero state progettate principalmente per applicazioni medicali e automobilistiche, ma secondo la rivista d’affari francese L’Usine Nouvelle (“The New Factory”), l’obiettivo ha suscitato interesse sia da DARPA che da Microsoft, che è stato recentemente appaltata dall’esercito statunitense a fornire ai soldati con la sua cuffia in realtà aumentata HoloLens. DARPA è andata a caccia di un oculare ad alta tecnologia per  più di un decennio e l’agenzia ha finanziato diversi progetti simili negli ultimi anni.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel).