I danni del fumo: la storia di Christine vittima di un vizio che non lascia scampo

Durante il liceo, Christine voleva sentirsi accettata, così ha iniziato a fumare all’età di 16 anni. È diventata dipendente e ha continuato a fumare per 28 anni.
Nel 2007, all’età di 44 anni, la vita di Christine è cambiata per sempre. Ha smesso di fumare quando una biopsia ha rilevato la crescita di un cancro orale nella sua guancia. Si è sottoposta a 35 trattamenti radioterapici e chemioterapia e sembrava essere guarita. Ma il cancro è tornato nel 2008; questa volta la chirurgia era la sua unica opzione. Nel 2009 è stato ancora più serio,le cellule cancerose si erano diffuse fino alla sua mandibola, classificando il suo cancro come IV stadio. I medici hanno dovuto rimuovere metà della sua mascella.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Quello del fumo, un vizio che purtroppo non è del tutto debellato nella nostra società, anzi è ancora molto spesso sottovalutato. Si pensa “deve succedere proprio a me?” – “cosa sarà mai una sigaretta!”, invece una sigaretta può provocare molti danni al nostro organismo, ma anche a chi ci circonda mentre ne consumiamo una. Pensiamo a donne incita o bambini, quanti e quali danni possiamo provocare con il fumo di una sola sigaretta. Senza contare i danni che rechiamo a noi stessi: Invecchiamento precoce, la pelle soprattutto invecchia più facilmente con il fumo, danni al sistema respiratorio dalla bronchite acuta all’enfisema polmonare, può provocare ictus, infarti, impotenza nell’uomo, declino mentale, alto rischio di osteoporosi nelle donne,gengiviti,ulcere, aumenta lo stress e aumenta il rischio di tumore.Non dimenticando il danno economico, quanto ci costa un pacchetto di sigarette? Tantissimo!! E moltiplicato per tanti mesi o anni in cui ne usifruiamo è davvero un enorme spreco. Vale la pena rischiare tutto questo, per una sigaretta?
Christine ora ha 55 anni, vive in Pennsylvania in questo video, racconta la sua storia:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Per seguire tutta la sua storia: Christine’s Story

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel).

- Prosegue dopo la pubblicità -