Press "Enter" to skip to content

Come realizzare detersivi in casa per la pulizia del bagno. Metodo economico ed ecologico.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Come abbiamo già visto in altri articoli autoprodursi detersivi in casa, non solo aiuta l’ambiente e la nostra salute: evitando di usare prodotti chimici e confezioni di plastica che una volta smaltiti possono inquinare. Ma è anche molto economico.
In questo articolo approfondiremo come realizzare dei detersivi green per la pulizia del bagno:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Iniziamo dalle piastrelle, utilizzare:
-3 litri di acqua calda ( evitare quella bollente)
-2 cucchiai di bicarbonato
unire i due prodotti e aiutandoci con uno spruzzino, spruzzare sulle piastrelle e poi passare un panno in microfibra.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Per eliminare il fastidioso nero dalle fughe delle piastrelle e mattonelle:
– 1cucchiaio di bicarbonato
– 4-5 gocce di acqua
unire i 2 prodotti e dopo
– per profumare si può a scelta aggiungere qualche goccia di olio essenziale al geranio
Creare un vero e proprio scrab da far agire per qualche minuto sulle fughe e dopo strofinare con una spazzola.
(questo scrab è ottimo, come abbiamo già visto in precedenza, per la pulizia della cappa della cucina Autoprodursi detersivi per la cucina)

Per pulire e rendere brillanti i rubinetti utilizzare l’aceto, nel caso lo sporco sia eccessivo utilizzare aceto caldo. Non dovete temere il suo forte odore, evaporerà in pochi minuti. Se volete evitare l’aceto di vino, esiste in commercio l’aceto di alcol, ottimo per la pulizia con un odore meno forte.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Per la pulizia del water:
Spolverare lo scopettino con un pò di bicarbonato, passarlo sulle pareti del water e lasciar agire ( altra opzione invece che il bicarbonato: l’aceto)

Per la detergenza quotidiana dei sanitari:
-1/2 litro di acqua tiepida
-75gr di acido citrico
Sciogliere il secondo nell’acqua
-Aggiungere poi un cucchiaino di detersivo per piatti ( i migliori se acquistati sono quelli ecologici alla spina, hanno un minor impatto ambientale)
inserire tutto in un contenitore con spruzzino, non prepararne tanto perchè l’acido citrico tende in pochi giorni a cambiare odore e potrebbe risultare sgradevole. Anche se la sua efficacia non muta.

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel).

- Prosegue dopo la pubblicità -
error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.