In Calabria l’albero più antico d’Europa. Ha 1230 e si chiama Italus.

L’hanno battezzato Italus, l’albero più antico d’Europa e si trova in Italia. Con molta probabilità esistono altri alberi, forse più antichi sul territorio, ma nessuno è stato analizzato cosi meticolosamente con dei metodi scientifici mirati. Ha 1230 anni, nato durante il medioevo.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questa scoperta pubblicata sulla rivista : Ecology, Ecological Society of America, è stata effettuata dal team italiano con la guida di Gianluca Piovesan (Università della Tuscia).

- Prosegue dopo la pubblicità -

In passato – ci spiega Piovesan – altri alberi sono stati indicati come altrettanto antichi, o anche di più, ma non sono stati analizzati con metodo scientifico per accertarne l’età esatta, come in questo caso. Qualche anno fa ad esempio gli ulivi nel Giardino del Getsemani, dopo uno studio mirato, sono risultati meno antichi di quanto ipotizzato in passato, anche se pur sempre di estremo interesse storico e naturalistico”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il nome scientifico di questo albero millenario è Pinusheldreichii, conosciuto anche come pino loricato. Il gruppo di ricerca lo ha trovato nel Parco Nazionale del Pollino, in Calabria.

Le analisi per determinare la corretta età sono state molto complesse, è stato utilizzato il metodo della dendrocronologia, Non è bastato in questo caso contare il numero degli anelli sul tronco.Alfredo Di Filippo, che fa parte del gruppo di ricerca, ci spiega:

- Prosegue dopo la pubblicità -

«La parte centrale del legno era come polvere non avevamo mai visto niente del genere. C’erano almeno 20 centimetri di legno mancanti, che rappresentano tantissimi anni».

Mancava insomma il cuore dell’albero e quindi per risalire all’età precisa del maestoso albero è stato necessario effettuare la datazione del carbonio, attraverso le radici scoperte. Utilizzando i due metodi, la dendrocronologia e la datazione al carbonio, si è riusciti a risalire all’età di Italus in modo molto preciso.

E’ meraviglioso come quest’albero sia riuscito a sopravvivere in tutti questi anni all’insediamento umano avvenuto sul territorio e soprattutto al disboscamento effettuato per far spazio all’agricoltura.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il video:

<iframe width=”560″ height=”315″ src=”https://www.youtube.com/embed/YS5JAEzr9yM” frameborder=”0″ allow=”accelerometer; autoplay; encrypted-media; gyroscope; picture-in-picture” allowfullscreen></iframe>

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

- Prosegue dopo la pubblicità -