Singapore Changi Airport il migliore al mondo, con giardini e una cascata interna di 40 metri: il video.

Dopo quattro anni di lavori di costruzione e copertura mediatica senza sosta, il tanto atteso aeroporto Jewel Changi di Singapore è ufficialmente aperto.
Dotato copertura esterna a forma di ciambella incorniciata da acciaio e vetro, lo spazio di 135.700 metri quadrati è un complesso multiuso progettato per collegare tre dei quattro terminali dell’aeroporto di Changi, ad oggi definito il miglior aereoporto del mondo.

- Prosegue dopo la pubblicità -

E’ costato circa 1,25 miliardi dollari è stato progettato dal famoso architetto Moshe Safdie, Jewel Changi Airport ha 10 piani: cinque in superficie e cinque sottoterra.
L’attrazione principale è il vortice di pioggia alto 40 metri che cade attraverso un enorme occhio nel mezzo di Jewel ed è definita come la cascata interna più alta del mondo.
Il rumore dell’acqua che scende viene sentita, prima che si arrivi al punto in cui è visibile, mentre i passeggeri attraversano le zone in cui ci sono i negozi e la zona ristorazione.

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’aeroporto ha oltre 280 punti vendita e potrebbe essere definito un enorme centro commerciale, pieno di enormi e meravigliosi spazi verdi che danno la sensazione di essere in una foresta.
Il tutto è collegato all’aeroporto: i passeggeri possono raggiungere facilmente i Terminal 1, 2 e 3 , mentre per il Terminal 4 devono prendere un bus navetta, si può usufruire del servizio di check-in anticipato e deposito bagagli, nonché del servizio di un hotel YOTELAIR Singapore Changi Airport da 130 camere.

- Prosegue dopo la pubblicità -

C’è anche la Changi Lounge, progettata per integrare un nuovo servizio di trasferimento intermodale che migliora la connettività aria-mare per i passeggeri delle crociere.
Ci sono poi la connessione wifi gratuita, prestiti di power bank – gratuiti per 12 ore.
Per chi è costretto a rimanere in aeroporto per diverse ore, in attesa del proprio volo ci sono anche molte attrazioni come un cinema IMAX a 11 sale, oppure la Jewel’s Shiseido Forest Valley è un giardino di quattro piani pieno di percorsi pedonali immersi in innumerevole metri quadrati di paesaggi verdi che circondano la cascata del Vortice.

L’acqua piovana viene raccolta e diventa anche parte del Vortice“, dice a CNN Travel Jayson Goh, amministratore delegato per la gestione delle operazioni aeroportuali del Gruppo Aeroporto Changi.
Possiamo effettivamente controllare il volume del flusso. Sotto il Vortice abbiamo serbatoi per raccogliere l’acqua piovana in modo da poterla riciclare. Quando c’è un eccesso di acqua piovana, può essere utilizzata per l’irrigazione delle piante nella Forest Valley.

- Prosegue dopo la pubblicità -

All’ultimo piano si trova il Canopy Park di 14.000 metri quadrati, che ospita numerosi ristoranti e giardini a tema.
Nel 2010 stavamo cercando di espandere la capacità del Terminal 1 e abbiamo deciso che la struttura dell’area di sosta all’aperto poteva potenzialmente diventare un nuovo complesso integrato“, afferma Goh.

Nella maggior parte delle città, un viaggio in aeroporto non è qualcosa che la gente considererebbe “divertente”, al di là dell’emozione di sapere che stai salendo su un aereo per andare in vacanza o per incontrare una persona cara.
A Singapore, tuttavia, l’aeroporto si trova a soli 30 minuti o meno dal quartiere centrale, il che rende possibile che chi voglia anche semplicemente fare shopping o andare a mangiare qualcosa si possa recare li.

Penso che l’apertura di Jewel crei molta eccitazione anche tra i residenti locali e faremo del nostro meglio per renderlo reale“, afferma Goh.
Singapore è un posto piccolo e quindi molti residenti locali vengono in aeroporto per trascorrere il loro tempo. Abbiamo persone che vengono qui per studiare, riceviamo sempre richieste dai residenti locali che vogliono scattare le loro foto di nozze “.
In termini di offerte che potrebbero attirare la gente del posto, Jewel ha alcuni primati a Singapore nelle sue offerte di cibo e bevande e al dettaglio. Questi includono la catena di hamburger americana Shake Shack, il Lobster & Burger del Regno Unito e il primo Pokemon Center al mondo fuori dal Giappone.

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’aeroporto di Changi è attualmente il settimo aeroporto più trafficato del mondo per il traffico internazionale, con un record di 65,6 milioni di passeggeri che passano attraverso i suoi quattro terminal nel 2018, secondo i dati più recenti dell’aeroporto.
Si collega a oltre 400 città in tutto il mondo e serve più di 100 compagnie aeree, con un aereo che decolla o atterra ogni 80 secondi.

Secondo i dati dell’aeroporto, il numero di passeggeri è quasi raddoppiato in 10 anni, quindi l’attenzione costante è alla crescita e sviluppo.
La pianificazione di un imponente Terminal 5 – che avrà le dimensioni di tutti e quattro i terminali messi insieme – è ora in corso, con l’apertura prevista per il 2030.
A partire da quest’anno, il Terminal 2 dell’Aeroporto di Singapore Changi sarà sottoposto a un progetto di espansione quinquennale che includerà una revisione della sala check-in di partenza e dell’area di transito.

Con l’aggiunta della nuova capacità nel Terminal 2, che porterà la capacità complessiva dei passeggeri dell’aeroporto di Changi a 90 milioni di passeggeri all’anno, e con il Terminal 5, abbiamo attualmente in programma di aggiungere altri 50 milioni di passeggeri all’anno “dice Goh.
Quindi, entro il 2030, se tutto andrà secondo i piani, avremo a Changi un totale di circa 140 milioni di passeggeri all’anno.

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.